Permasteelisa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Permasteelisa S.p.A.
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1973 a Vittorio Veneto
Fondata daMassimo Colomban
Sede principaleVittorio Veneto
GruppoGrandland
Filiali
  • Permasteelisa North America Corp.
  • Josef Gartner GmbH
  • Permasteelisa (UK) Ltd.
  • Permasteelisa Hong Kong Ltd.
  • Permasteelisa Pacific Holding Ltd.
Persone chiave
  • Davide Croff, presidente
  • Riccardo Mollo, CEO
  • Settorefabbricazione e lavorazione dei prodotti in metallo
    Prodotti
    • progettazione, produzione e posa in opera di facciate continue e rivestimenti architettonici per edifici
    • allestimenti chiavi in mano per interni per il settore retail, hospitality, residenziale, museale e ospedaliero
    Fatturato1,4 miliardi di (2016)
    Dipendenti5.913 (2016)
    Slogan«Building the Future»
    Sito web

    Permasteelisa S.p.A. è una azienda italiana di costruzioni, di dimensioni multinazionali, fondata da Massimo Colomban. È stata quotata alla Borsa di Milano, segmento standard (PMS.MI, ISIN: IT0001341111) fino ai primi mesi del 2010. Nell'agosto 2011 la multinazionale è acquistata dalla conglomerata giapponese Lixil Corporation per poi essere ceduta nell'agosto 2017 al gruppo cinese Grandland.[1]

    Storia[modifica | modifica wikitesto]

    L'azienda nasce nel 1973 con il nome di ISA (Industria Serramenti in Alluminio) su iniziativa di Massimo Colomban, nato nel 1949 in provincia di Treviso in una famiglia di artigiani che lavorano il ferro e il legno per la costruzione di infissi. L'interesse si sposta subito verso l'estero, in particolare Medio Oriente e Nord Africa, già nel 1983 l'export incide per il 50% sui ricavi. Quell'anno un gruppo svizzero, proprietario di una società di Sidney da alcuni anni in perdita, la Permasteel Industries Pty Ltd., propone a Colomban un contratto di consulenza. Lui accetta e in seguito propone agli svizzeri di conferirgli, rinunciando al lauto compenso fisso, il 50% delle quote dell'azienda australiana che aveva realizzato i rivestimenti architettonici in vetro della Sydney Opera House.[2] Gli svizzeri accettano e Colomban, con l'aiuto di due manager italiani, Lucio Mafessanti e Lorenzo Zampiron, riesce in soli sei mesi a rimettere a posto i conti dell'azienda. Nel 1985, in seguito alla fusione tra Permasteel Industries e ISA, il nome cambia in Permasteelisa. Questa acquisizione dà via al processo di internazionalizzazione.

    Nell'area asiatica l'azienda si espande prima a Singapore e Hong Kong, poi in Giappone, Cina (mainland), Tailandia e Malaysia. Dalla sede di Vittorio Veneto (TV) parte anche l'espansione europea del Gruppo che avviene attraverso l'apertura di sedi e stabilimenti in Svizzera, Francia, Germania, Polonia, Ungheria, Croazia e attraverso acquisizioni: nel 1994 dell'olandese Scheldebouw BV (fondata nel 1875 dalla famiglia reale olandese e poi finita sotto il controllo del governo) e nel 2001 della tedesca Gartner GmbH. Alla fine degli anni '90 il Gruppo comincia la sua attività negli Stati Uniti, dapprima solo con il Business dell'Interiors Fit-Out, poi anche con le facciate continue.

    Nel 2000 il Gruppo entra in Borsa e Colomban distribuisce gratuitamente la metà delle proprie quote societarie al management: 80 manager di 23 nazionalità.[3] In seguito, attratto dal restauro dell'antico castello Brandolini di Cimon di Valmarino, a nord di Treviso, Colomban lascia la società che ad un certo momento si trova in affanno a causa della riduzione degli ordini dovuta alla crisi economica e dell'azionariato troppo frammentato che porta spesso i soci (anche un hedge fund, Amber Capital) in lotta tra loro.[4] Nel 2011, dopo che da più di un anno la società è uscita dalla Borsa e ha aperto il capitale a fondi di private equity (Investindustrial di Andrea Bonomi e Alpha di Edoardo Lanzavecchia), Permasteelisa è acquisita dalla multinazionale giapponese Lixil Corporation per circa 600 milioni di euro.[5]. Nell'agosto 2017 la società è ceduta dai giapponesi al gruppo cinese Grandland (sede nello Shenzen) per 467 milioni di euro.[6]

    Leader mondiale[modifica | modifica wikitesto]

    Permasteelisa è leader mondiale nelle facciate architettoniche in vetro e acciaio. Tra le grandi opere architettoniche realizzate figurano, oltre all'Opera House di Sidney, l'Hearst Tower di New York, il grattacielo Shard di Londra, il superlussoso Yas Hotel di Abu Dhabi, il centro direzionale della Apple di Cupertino, in California.

    Struttura[modifica | modifica wikitesto]

    Consiglio d'amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

    Il Consiglio di amministrazione è stato nominato il 7 aprile 2016 ed è presieduto da Davide Croff. L'amministratore delegato è Riccardo Mollo.[7] Il top management rimane anche dopo la cessione al gruppo cinese.

    Principali partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

    • Permasteelisa North America Corp. - 100%
    • Scheldebouw B.V. - 100%
    • Josef Gartner GmbH - 100%
    • Permasteelisa UK - 100%
    • Permasteelisa France S.a.s. - 100%

    Situazione aggiornata al 31 dicembre 2015.

    Azionariato[modifica | modifica wikitesto]

    Il Gruppo Permasteelisa è controllato al 100% da LIXIL Corporation, a sua volta detenuto da LIXIL Group Corporation.[8] (dato aggiornato all'11 aprile 2016). Nell'agosto 2017 il controllo è passato al gruppo cinese Grandland.

    Bilanci[modifica | modifica wikitesto]

    Al 31 dicembre 2015 il Gruppo Permasteelisa ha registrato un fatturato di 1.527,52 milioni di euro, in crescita del 15% rispetto al risultato 2014.[9] L'EBIT normalizzato è risultato pari a 40,903 milioni di euro, pari al 2,7% delle vendite. Il patrimonio netto consolidato è risultato pari 234,69 milioni, mentre la posizione finanziaria netta è negativa per 305,615 milioni di euro. Nel 2016 il fatturato è stato di 1,4 milioni di euro.

    Attività[modifica | modifica wikitesto]

    È considerato uno degli esempi principe delle cosiddette multinazionali tascabili, aziende con un fatturato non grandissimo però con una diffusione mondiale. La principale area di attività è quella di rivestimenti architettonici per edifici. In particolare, nel corso del 2015 questo business unit ha costituito il 84,5% del fatturato (83,3% del fatturato totale nel 2002), il fit-out degli interni il 12,7% e il Contract il restante 2,8%.

    Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

    Il gruppo ha circa 6.000 dipendenti e 48 sedi (tra uffici, impianti di produzione e centri di ricerca) nei seguenti paesi:

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    1. ^ Il Gazzettino, 21 agosto 2017.
    2. ^ Imprenditori eccellenti, Milano, Il Sole 24 Ore, 2003, p. 68
    3. ^ Imprenditori eccellenti, op.cit., p. 68.
    4. ^ Il Sole 24 Ore, 2 luglio 2011.
    5. ^ Il Gazzettino, 4 luglio 2011
    6. ^ Shopping cinese anche nelle costruzioni: Grandland compra Permasteelisa, su repubblica.it, 21 agosto 2017. URL consultato il 9 novembre 2017.
    7. ^ Permasteelisa Group, su www.permasteelisagroup.com. URL consultato l'11 aprile 2016.
    8. ^ LIXIL Group Corporation, su lixil.com.
    9. ^ Permasteelisa Group, su www.permasteelisagroup.com. URL consultato l'11 aprile 2016.

    Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

    Controllo di autoritàVIAF: (EN133850666