Pectinodon bakkeri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pectinodon
Pectinodon.png
Dente di cf. Pectinodon
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Superordine Dinosauria
Ordine Saurischia
Sottordine Theropoda
Famiglia † Troodontidae
Genere Pectinodon
Carpenter, 1982
Nomenclatura binomiale
† Pectinodon bakkeri
Carpenter, 1982
Sinonimi

Troodon bakkeri (Carpenter, 1982)

Pectinodon (il cui nome significa "dente a pettine") è un genere estinto di dinosauro teropode troodontide vissuto nel Cretaceo superiore, circa 65 milioni di anni fa (Maastrichtiano), in Wyoming, Nord America. L'unica specie ascritta a questo genere è P. bakkeri (sebbene venga a volte erroneamente riferita come Troodon bakkeri), conosciuta principalmente per alcuni denti, scheletri frammentari di giovani e gusci d'uovo.[1]

Scoperta e classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1982, Kenneth Carpenter descrisse un gran numero di denti di teropode, risalenti alla fine del Maastrichtiano della Formazione Lance del Wyoming, come la specie tipo Pectinodon bakkeri. Il nome generico, Pectinodon deriva dal latino pecten ossia "pettine", e dal greco ὀδών/odon ossia "dente", in riferimento alle dentellature a pettine sul bordo posteriore dei denti. Il nome specifico, bakkeri onora il paleontologo Robert Thomas Bakker.[1]

L'olotipo, UCM 38445, è costituito da un lungo dente di 6,2 millimetri. I paratipi includono altri denti, una mandibola e il retro della scatola cranica.[1]

Nel 1985, Lev Nesov nominò una seconda specie: Pectinodon asiamericanus in base al campione CCMGE 49/12176, costituito da un dente rinvenuto nella Formazione Khodzhakul, dell'Uzbekistan, risalente al Cenomaniano.[2] Tuttavia oggi questo fossile è considerato un nomen dubium.[3]

Nonostante sia stato storicamente considerato un sinonimo di Troodon, più specificamente della specie Troodon formosus, Philip Currie e colleghi (1990), osservarono che i fossili di P. bakkeri rinvenuti nella Formazione Hell Creek e nella Formazione Lance, differivano abbastanza da quelli di Troodon da poter rappresentare una specie a sé stante. Nel 1991, George Olshevsky assegnò i fossili della Formazione Lance, alla specie Troodon bakkeri.[4][5] Nel 2011, Zanno e colleghi esaminò la storia contorta della classificazione dei troodontidi del Cretaceo superiore nordamericano. Già nel 2008, Longrich riteneva che Pectinodon bakkeri rappresentasse un genere valido e a sé stante,[6] e notò che, probabilmente, i numerosi esemplari del Cretaceo superiore attualmente assegnati alla specie Troodon formosus, quasi certamente, rappresentano numerose nuove specie, ma per stabilire ciò sarebbero servite revisioni e studi molto più approfonditi.[7]

Nel 2013, Currie e Derek Larson conclusero che Pectinodon bakkeri era un genere valido e a sé stante, con un areale che andava dalla Formazione Lance alla coeva Formazione Hell Creek. Alcuni denti, rinvenuti nella Formazione Dinosaur Park e risalenti al Campaniano, non essendo statisticamente differenziati da loro, probabilmente a causa di un campione sufficientemente grande, sono stati classificati come cf. Pectinodon.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c K. Carpenter, Baby dinosaurs from the Late Cretaceous Lance and Hell Creek formations and a description of a new species of theropod (PDF), in Contributions to Geology, University of Wyoming, vol. 20, n. 2, 1982, pp. 123-134.
  2. ^ L.A. Nesov, 1985, "Novye mlekopitayushchie Mela Kyzylkumov", Vestnik Leningradskogo Universiteta, Geologiia, Geografiia, series 7 17: 8-18
  3. ^ A. O. Averianov and H.-D. Sues, 2007, "A new troodontid (Dinosauria: Theropoda) from the Cenomanian of Uzbekistan, with a review of troodontid records from the territories of the former Soviet Union", Journal of Vertebrate Paleontology 27(1): 87-98
  4. ^ Olshevsky, G., 1991 A Revision of the Parainfraclass Archosauria Cope, 1869, Excluding the Advanced Crocodylia. Mesozoic Meanderings 2 196 pp
  5. ^ Currie, P. (2005). "Theropods, including birds." in Currie and Koppelhus (eds). Dinosaur Provincial Park, a spectacular ecosystem revealed, Part Two, Flora and Fauna from the park. Indiana University Press, Bloomington. Pp 367–397.
  6. ^ N. Longrich, 2008, "A new, large ornithomimid from the Cretaceous Dinosaur Park Formation of Alberta, Canada: implications for the study of dissociated dinosaur remains", Palaeontology 51(4) 983-997
  7. ^ Lindsay E. Zanno, David J. Varricchio, Patrick M. O'Connor, Alan L. Titus and Michael J. Knell, A new troodontid theropod, Talos sampsoni gen. et sp. nov., from the Upper Cretaceous Western Interior Basin of North America, in PLoS ONE, vol. 6, n. 9, 2011, pp. e24487, DOI:10.1371/journal.pone.0024487, PMC 3176273, PMID 21949721.
  8. ^ Larson D.W., Currie P.J., 2013, "Multivariate Analyses of Small Theropod Dinosaur Teeth and Implications for Paleoecological Turnover through Time", PLoS ONE 8(1): e54329. doi:10.1371/journal.pone.0054329

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]