Partito dei Socialisti di Catalogna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito dei Socialisti di Catalogna
(CA) Partit dels Socialistes de Catalunya
Logotip del PSC.svg
PresidenteÀngel Ros i Domingo
SegretarioMiquel Iceta i Llorens
StatoSpagna Spagna
Fondazione16 luglio 1978
IdeologiaSocialdemocrazia
Federalismo
Europeismo
CollocazioneCentro-sinistra
Partito europeoPSE
Seggi Congresso
8 / 350
(nel PSOE)
Seggi Senato
1 / 266
(nel PSOE)
Seggi Europarlamento
1 / 54
(nel PSOE)
Seggi Parlamento della Catalogna
17 / 135
Sito webwww.socialistes.org

Il Partito dei Socialisti di Catalogna (Partit dels Socialistes de Catalunya, PSC) è un partito politico della Catalogna (Spagna) di orientamento socialdemocratico creato il 16 luglio 1978.

È alleato del Partito Socialista Operaio Spagnolo (PSOE), con cui compone un gruppo parlamentare nel Congresso dei deputati, nonostante il PSC sia un partito indipendente dal PSOE, a differenza delle federazioni che il PSOE ha nelle altre comunità autonome della Spagna.

Segretari del PSC[modifica | modifica wikitesto]

  1. Joan Reventós i Carner (1978-1983)
  2. Raimon Obiols i Germà (1983-1996)
  3. Narcís Serra i Serra (1996-2000)
  4. José Montilla (2000-2011)
  5. Pere Navarro (2011-2014)
  6. Miquel Iceta (2014-oggi)

Presidenti del PSC[modifica | modifica wikitesto]

  1. Joan Reventós i Carner (1983-1996)
  2. Raimon Obiols i Germà (1996-2000)
  3. Pasqual Maragall i Mira (2000-2007)
  4. José Montilla i Aguilera (2007-2008)
  5. Isidre Molas (2008-2011)
  6. Àngel Ros (2011-oggi)