Parson Russell terrier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Parson Russell Terrier
Tinodopp.jpg
Classificazione FCI - n. 339
Gruppo 3 Terrier
Sezione 1 Terrier di taglia grande e media
Standard n. 339 del 13/10/10 (en )
Nome originale Parson Russell Terrier
Varietà a pelo corto (o "smooth"), broken e rough
Tipo Cane da caccia in tana (caccia alla volpe) o al cinghiale, oggi è anche usato come cane da compagnia.
Origine Regno Unito Regno Unito
Altezza al garrese 30-36 cm
Peso ideale 5,9-7,7 kg
Razze canine

Il Parson Russell Terrier è una razza canina britannica riconosciuta dalla FCI (Standard N. 339, Gruppo 3, Sezione 1), discendente dal Fox Terrier fu selezionata dal reverendo John Russell nel diciannovesimo secolo.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Utilizzato nella caccia alla volpe per stanare la volpe quando si rifugia in una tana, viene portato a cavallo in prossimità delle tane e lasciato entrare in azione. È un cane resistente e dotato di una buona muscolatura; le zampe anteriori sono adatte allo scavo del terreno e sono utilizzate per farsi strada anche nei cunicoli più stretti. Le mandibole, abbinate a una dentatura potente, sono atte ad afferrare con forza e tirare: il cane riesce ad avere la meglio sulle radici legnose che ostruiscono il passaggio. Alcuni esemplari possono nascere anuri o brachiuri.[1]

Selezionato per l'utilizzo nella caccia alla volpe, è comunque abile nel cacciare anche il tasso e ottimo nella cattura dei piccoli roditori. In Italia, specialmente in Toscana ma non solo, i Parson Russell vengono utilizzati per cacciare i cinghiali, singolarmente o in muta. Il suo mantello è generalmente bianco con macchie nere e/o marroni (tan). L'altezza varia tra poco sotto i 12 pollici e i 14 secondo la tradizione inglese, e solitamente tra i 33 e i 36 cm al garrese nella tradizione europea con un peso tra 5,9 e 7,7 kg.

La F.C.I. (la Federazione Cinologica Internazionale) lo ha ufficialmente ammesso nei propri registri dal Giugno del 2000.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hytönen MK, Grall A, Hédan B, Dréano S, Seguin SJ, Delattre D, Thomas A, Galibert F, Paulin L, Lohi H, Sainio K, André C, Ancestral T-box mutation is present in many, but not all, short-tailed dog breeds, in J Hered, vol. 100, n. 2, 2009, pp. 236–40, DOI:10.1093/jhered/esn085, PMID 18854372.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE7555149-4
Cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani