Parco Safari delle Langhe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Parco Safari delle Langhe
StatoItalia Italia
LocalitàMurazzano (Cuneo)
Inaugurazione1976
Temigiardino zoologico, zoo safari
ProprietarioSafari Srl
SloganUna realtà che guarda al futuro
Estensione70 ettari
Sito web
Parchi di divertimento

Il Parco safari delle Langhe è un giardino zoologico situato a Murazzano in Piemonte.[1]

Istituito nel 1976,[2] il parco ospita circa 350 animali di una cinquantina di specie[3], osservabili lungo un percorso automobilistico di cinque chilometri[4] oltre che, nel caso delle specie acquatiche e dei rettili, in un acquario ed un rettilario[5].

L'area si estende per circa 70 ettari, risultando così il più grande zoo italiano e il secondo parco di divertimenti più esteso d'Italia, dopo Mirabilandia.[6]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il parco è stato inaugurato nel 1976 e, nel corso degli anni, si è sviluppato da semplice spazio espositivo ad una struttura in cui vengono svolta anche ricerche, attività didattiche e collaborazioni. L'area è uno dei cinque giardini zoologici italiani visitabili tramite la modalità dello "zoo safari".[7]

Nel 2008 all'interno della struttura nacquero tre esemplari di tigre siberiana, specie in via di estinzione.[3]

Nel 2015 un leone ospitato nel parco venne sottoposto ad una straordinaria operazione chirurgica unica al mondo per l'asportatazione di un tumore surrenalico,[8][9] mai avvenuta prima nella letteratura veterinaria.[10]

Al 2016, in 40 anni di attività, il parco safari di Murazzano è stato visitato da oltre 2.000.000 di visitatori.[3]

Specie animali ospitate[modifica | modifica wikitesto]

Il parco-safari delle Langhe ospita le seguenti specie animali (aggiornato al 2018):[11]

Mammiferi[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli[modifica | modifica wikitesto]

Rettili, anfibi ed insetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE, DECRETO 22 novembre 2016: Rilascio della licenza di giardino zoologico al Parco Safari delle Langhe, della societa' Safari s.r.l., in Murazzano., in Gazzetta Ufficiale, nº 298, 22 dicembre 2016.
  2. ^ Parco safari delle Langhe, in Parchi di divertimento e mete per bambini, Milano, Touring Editore, 2003, p. 41.
  3. ^ a b c Il Parco Safari compie quarant’anni e allarga la “famiglia” di animali, in La Stampa, 15 maggio 2016. URL consultato il 27 agosto 2018.
  4. ^ Safari nelle Langhe: 5 cose da sapere, su turismo.it.
  5. ^ (EN) Dana Facaros e Michael, Italian Riviera and Piedmont, Cadogan, 2006, pp. 251.
  6. ^ Giancarlo Dall'Ara, Come progettare un piano di sviluppo turistico territoriale. Normativa, marketing, casi di eccellenza, Halley Editrice, 2006, p. 62, ISBN 978-88-7589-203-6.
  7. ^ Giardini zoologici e zoo safari in Italia, su parchionline.it.
  8. ^ Leonardo Delfini, Il leone del Parco di Murazzano operato a Lodi, in La Stampa, 8 maggio 2015. URL consultato il 27 agosto 2018.
  9. ^ Lodi, il leone ritrova la sua virilità: dopo il tumore è rispuntata la criniera, in La Repubblica, 15 gennaio 2016. URL consultato il 27 agosto 2018.
  10. ^ Il leone salvato da un bergamasco e da un sofisticato chirurgo robot, in Bergamo post, 11 aprile 2018. URL consultato il 27 agosto 2018.
  11. ^ (EN) I nostri animali, su Parco Safari delle Langhe. URL consultato il 27 agosto 2018.
  12. ^ (EN) Pitone Burmense, su Parco Safari delle Langhe. URL consultato il 27 agosto 2018.
  13. ^ (EN) Serpente Reale della California, su Parco Safari delle Langhe. URL consultato il 27 agosto 2018.
  14. ^ (EN) Tegu Argentino, su Parco Safari delle Langhe. URL consultato il 27 agosto 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]