Paolo Pintacuda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paolo Pintacuda (Bagheria, 5 gennaio 1974) è uno sceneggiatore e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del fotografo Mimmo Pintacuda (al quale Giuseppe Tornatore si ispira esplicitamente per il personaggio di Alfredo di Nuovo Cinema Paradiso[1][2]) ha vinto il Premio Solinas 2010 per Scuru.[3]

Nel 2015 è fra gli sceneggiatori de Il bambino di Vetro, selezionato nello stesso anno come unico film italiano in concorso ad Alice nella città, sezione parallela della Festa del Cinema di Roma.

È co-autore del soggetto e della sceneggiatura della commedia Tuttapposto distribuita nelle sale italiane da Medusa Film il 3 ottobre 2019.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiature per il cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • Il bambino di Vetro,[4][5] regia di Federico Cruciani, 2015
  • Tuttapposto, regia di Gianni Costantino, 2019

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

  • Mimmo Pintacuda - La mia fotografia,[6][7][8] regia di Paolo Pintacuda, 2009

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Busto Arsizio Film Festival
    • 2003 - Menzione speciale della Giuria per la sceneggiatura L’uomo tra la folla [10]
    • 2004 - Migliore sceneggiatura per L’incredibile storia di un impiegato postale e della strada ferrata [11]
    • 2005 - Migliore sceneggiatura per Prima dell’alba [12]
  • Premio Franco Solinas
    • 2010 - Migliore sceneggiatura per Scuru [13]
  • Premio DeA Planeta
    • 2020 - Finalista al Premio letterario per il romanzo Jacu [14]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

  • L'istante come preda, in Mimmo Pintacuda 50 anni di fotografie, a cura di Dora Favatella Lo Cascio, Bagheria, Eugenio Maria Falcone Editore, 2004. ISBN 8888335153
  • L'affaire Pittore di carretti, in Per armi lucenti. Guttuso e i pittori di carretto, a cura di Fabio Carapezza Guttuso e Dora Favatella Lo Cascio, Bagheria, Plumelia Edizioni, 2015. ISBN 9788889876923

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]