Panada (Italia settentrionale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Panàda
Origini
Altri nomi pà trit (Provincia di Bergamo), pan trit, panä o panada (Piacentino), panada (Provincia di Trento), pancotto (Veronese), pan bogio Venezia.
Luogo d'origineItalia Italia
RegioniVeneto
Trentino-Alto Adige
Lombardia
Emilia-Romagna
Piemonte
Diffusioneregionale
Zona di produzioneBergamo, Mantova, Piacenza[1], Alessandria[2], Venezia, Trento, Verona
Dettagli
Categoriapiatto unico
Ingredienti principalipane raffermo, olio di oliva, cannella, formaggio grana, brodo, sale.

La panàda è un piatto unico, di umili origini, preparato nelle campagne e adatto per la sua sostanziosità ai malati, anziani e bambini.

L'origine contadina di questo piatto è testimoniata dai suoi ingredienti: pane raffermo, brodo, olio di oliva, cannella, formaggio grana.

Il pane viene affettato e disposto in una casseruola, coperto con il brodo e bagnato dall'olio e lasciato riposare per circa mezz'ora. Quindi si cuoce a fuoco lento per circa tre quarti d'ora, mescolando frequentemente sino a quando si presenta come una crema densa. Si unisce il Grana Padano e si serve cospargendola con un filo di olio. Nel Veronese si usa pane raffermo grattugiato, ad uso della famosa salsa pearà.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Valentina Bernardelli e Luigi Franchi, Atlante alimentare piacentino, Tip.Le.Co., Piacenza, 2007 pag. 72
  2. ^ Ricette del territorio, su vivitortona.it. URL consultato l'8 marzo 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Claudia Colucci, Wainer Mazza, Il quaderno delle ricette della grande provincia mantovana, San Giovanni Lupatoto, 2007.
  • Carmen Artocchini, 400 ricette della cucina piacentina, Tipografia editoriale piacentina, Piacenza
  • Carmen Artocchini, Piacenza a tavola, Tip.Le.Co., Piacenza, 2005

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina