Ottobre (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ottobre - I dieci giorni che sconvolsero il mondo
Movie poster October (1927).jpg
Locandina del film
Titolo originale Октябрь
Lingua originale russo (intertitoli)
Paese di produzione URSS
Anno 1928
Durata 102 min
Dati tecnici B/N
film muto
Genere drammatico, storico
Regia Sergej Michajlovič Ėjzenštejn, Grigorij Vasil'evič Aleksandrov; aiuto registi Maksim Štrauch, Michail Gomorov, Ilja Trauberg
Sceneggiatura Sergej Michajlovič Ėjzenštejn, Grigorij Vasil'evič Aleksandrov
Produttore Sovkino (Mosca, Leningrado)
Fotografia Eduard Tisse, Vladimir Popov, Vladimir Nil'sen
Musiche Edmund Meisel (per l'estero)
Scenografia Vasilij Kovrigin
Interpreti e personaggi
La presa del Palazzo d'Inverno in una scena del film

Ottobre (in russo: Октябрь?, traslitterato: Oktjabr') è un film del 1928 diretto da Sergej Michajlovič Ėjzenštejn.

Il film fu commissionato, con mezzi larghissimi e totale autonomia, dal governo sovietico per la commemorazione del decimo anniversario della Rivoluzione d'Ottobre. Protagonista assoluta dell'opera è la massa di operai, soldati e cittadini che furono chiamati a interpretare se stessi nelle giornate vissute in prima persona.

Il film fu girato quasi interamente a Leningrado e qui proiettato il 20 gennaio 1928: 7 rulli, 2220 metri (ma il metraggio originale era di 3800). La critica più legata al regime accusò il regista di eccessivo sperimentalismo ed estetismo, tanto che Ejzenštejn fu costretto a eliminare dalla versione definitiva dell'opera i protagonisti della cosiddetta opposizione di sinistra, Trotsky e Zinov'ev, in quei mesi caduti in disgrazia per essersi opposti a Stalin.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Pietroburgo, febbraio 1917. La rivoluzione borghese di Kerenskij ha sostituito l'oppressione zarista e il proletariato è sempre più sfruttato, affamato e infreddolito. Finalmente in aprile Lenin torna dall'esilio per organizzare la rivolta popolare. Le truppe controrivoluzionarie del generale Kornilov si preparano a difendere la città. In ottobre le guardie rosse si stringono attorno al Palazzo d'Inverno, che cadrà sotto i colpi di un assedio finale.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1929 è stato indicato tra i migliori film stranieri dell'anno dal National Board of Review of Motion Pictures.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]