Orietta Doria-Pamphilj-Landi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Orietta Doria-Pamphilj-Landi
XVII Principessa di Melfi
Stemma
Stemma
In carica1914 –
1958
PredecessoreFilippo Andrea VI Doria Landi Pamphili
SuccessoreTitolo estinto
Nome completoOrietta Emily Mary Pogson Doria Landi Pamphilj
TrattamentoSua Grazia
Altri titoliPrincipessa del Sacro Romano Impero
Principessa di Valditaro
Principessa di Meldola
Duchessa di Montelanico
Marchesa di Torriglia
NascitaLondra, Regno Unito, 22 aprile 1922
MorteRoma, Italia, 19 novembre 2000
DinastiaDoria Landi Pamphili
PadreFilippo Andrea VI Doria Landi Pamphili
MadreGesine Dykes
ConsorteFrank George Wignall Pogson
Figli(adottati)
Jonathan
Gesine
ReligioneCattolicesimo

Orietta Emily Mary Pogson Doria Pamphilj (Londra, 22 aprile 1922Roma, 19 novembre 2000) è stata una nobildonna italiana, ultima Principessa di Melfi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Appartenente della famiglia Doria-Pamphilj-Landi, era figlia di Filippo Andrea Doria Landi Pamphili, XVI principe di Melfi, antifascista cattolico che fu sindaco di Roma, e di Gesine Mary Dykes. Nacque a Londra, dove passò anche l'infanzia.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Si sposò a Londra con Frank George Wignall Pogson (1922-1998), ufficiale della Royal Navy, aggiungendo Pogson al suo cognome.

Principessa di Melfi[modifica | modifica wikitesto]

Amante dell'arte e mecenate, Orietta decise e rese possibile la musealizzazione e l'apertura al pubblico del grande palazzo di famiglia su via del Corso a Roma. Si impegnò inoltre affinché diverse proprietà familiari donate o cedute a terzi divenissero accessibili anch'esse al pubblico, ad esempio il Palazzo Pamphilj su Piazza Navona, attuale sede dell'ambasciata del Brasile, e villa Doria Pamphilj.

Orietta fu molto attiva nel volontariato cattolico, contribuendo a dare vita all'Associazione guide italiane e fu membro della World Association of Girl Guides and Girl Scouts.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

La principessa Orietta morì il 19 novembre 2000 a Roma e con essa si estinse la casata Doria Landi Pamphili ed il secolare titolo di Principe di Melfi.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

La principessa Orietta e l'ufficiale Frank George Wignall Pogson adottarono due figli:

  • Jonathan;
  • Gesine.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie