Ol'ga Viluchina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ol'ga Viluchina
Olga Vilukhina 2014.jpg
Ol'ga Viluchina nel 2014
Nazionalità Russia Russia
Altezza 172 cm
Peso 65 kg
Biathlon Biathlon pictogram.svg
Palmarès
Olimpiadi 0 1 0
Mondiali 0 0 1
Mondiali juniores 0 1 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 19 marzo 2021

Ol'ga Gennad'evna Viluchina (cirillico Ольга Геннадьевна Вилухина; Mežgor'e, 22 marzo 1988) è un'ex biatleta russa.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Mežgor'e, in Coppa del Mondo esordì il 27 marzo 2009 nella sprint di Chanty-Mansijsk (6ª) e ottenne la prima vittoria, nonché primo podio, il 18 dicembre 2011 a Hochfilzen nella staffetta mista.

In carriera prese parte a un'edizione dei Giochi olimpici invernali, a Soči 2014 (2ª nella sprint, 7ª nell'inseguimento, 21ª nella partenza in linea, 2ª nella staffetta, 4ª nella staffetta mista), e a due dei Campionati mondiali, vincendo una medaglia.

Nell'ambito delle inchieste sul doping di Stato in Russia, il 27 novembre 2017 il Comitato Olimpico Internazionale accertò una violazione delle normative antidoping da parte della Viluchina in occasione delle Olimpiadi di Soči, annullando conseguentemente i risultati ottenuti e proibendole di partecipare a future edizioni dei Giochi olimpici[1]. La Viluchina, nel frattempo ormai ritiratasi dalle competizioni[2], presentò ricorso contro tale decisione; questo venne accolto dal Tribunale Arbitrale dello Sport il 24 settembre 2020, annullando così le sanzioni comminate dal CIO ad eccezione della squalifica nelle prove a staffetta[3] poiché Ol'ga Zajceva, anch'essa componente di quei quartetti russi, fu invece ritenuta colpevole di aver infranto le normative sull'uso di sostanze proibite[4][5].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Europei[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 5ª nel 2014
  • 10 podi (3 individuali, 7 a squadre), oltre a quello ottenuto in sede iridata e valido per la Coppa del Mondo:
    • 3 vittorie (a squadre)
    • 3 secondi posti (1 individuale, 2 a squadre)
    • 4 terzi posti (2 individuali, 2 a squadre)

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Nazione Specialità
15 dicembre 2011 Hochfilzen Austria Austria MX
(con Ol'ga Zajceva, Aleksej Volkov e Anton Šipulin)
4 gennaio 2012 Oberhof Germania Germania RL
(con Anna Bogalij-Titovec, Svetlana Slepcova e Ol'ga Zajceva)
25 novembre 2012 Östersund Svezia Svezia MX
(con Ol'ga Zajceva, Aleksej Volkov ed Evgenij Ustjugov)

Legenda:
RL = staffetta
MX = staffetta mista

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Denis Oswald, Gunilla Lindberg e Tony Estanguet, Decision of the IOC Disciplinary Commission in the proceedings against Olga Vilukhina (PDF), Losanna, Comitato Olimpico Internazionale, 27 novembre 2017. URL consultato il 31 dicembre 2017 (archiviato il 1º dicembre 2017).
  2. ^ (EN) IBU Press release, International Biathlon Union, 28 novembre 2017. URL consultato il 19 marzo 2021 (archiviato il 19 dicembre 2019).
  3. ^ (EN) Jacques Radoux, Philippe Sands e Petros Mavroidis, CAS 2017/A/5434 Olga Vilukhina v. International Olympic Committee (IOC) (PDF), Losanna, Tribunale Arbitrale dello Sport, 24 settembre 2020. URL consultato il 18 marzo 2021 (archiviato il 28 ottobre 2020).
  4. ^ (EN) Denis Oswald, Juan Antonio Samaranch Salisachs e Tony Estanguet, Decision of the IOC Disciplinary Commission in the proceedings against Olga Zaytseva (PDF), Losanna, Comitato Olimpico Internazionale, 1º dicembre 2017. URL consultato il 1º gennaio 2018 (archiviato il 3 dicembre 2017).
  5. ^ (EN) Jacques Radoux, Philippe Sands e Petros Mavroidis, CAS 2017/A/5444 Olga Zaytseva v. International Olympic Committee (IOC) (PDF), Losanna, Tribunale Arbitrale dello Sport, 24 settembre 2020. URL consultato il 18 marzo 2021 (archiviato il 4 febbraio 2021).
  6. ^ Gara valida anche ai fini della Coppa del Mondo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]