Neofito (patriarca di Bulgaria)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Patriarca Neofito
Neophyte of Bulgaria.jpg
Sua Santità Neofito
Patriarca di tutta la Bulgaria
Elezione 24 febbraio 2013
Intronizzazione 24 febbraio 2013
Predecessore Massimo
Tonsura 3 agosto 1975
Consacrazione episcopale 8 dicembre 1985
da Massimo
Nome Simeon Nikolov Dimitrov
Nascita Sofia, Regno di Bulgaria, 15 ottobre 1945

Neofito (in bulgaro: Neofit (Неофит), nato Simeon Nikolov Dimitrov (Симеон Николов Димитров); Sofia, 15 ottobre 1945) è l'attuale primate della Chiesa ortodossa bulgara. In carica dal 2013, possiede i titoli di Patriarca di tutta la Bulgaria e metropolita di Sofia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il futuro patriarca nacque a Sofia, capitale della Bulgaria, il 15 ottobre 1945. Al termine degli studi di base, nell'autunno del 1959, fu accettato come studente del seminario teologico del monastero di Čerepiš. Completò il percorso formativo nel 1965. Due anni dopo entrò all'Accademia teologica di Sofia, dove ottenne la laurea nel 1971. Subito dopo fu mandato all'Accademia teologica di Mosca al fine di specializzarsi nell'ambito del canto liturgico. Al suo ritorno in patria, nel settembre 1973, fu nominato professore di musica sacra e direttore del coro studentesco dell'Accademia teologica di Sofia.

Il 3 agosto 1975 prese i voti monastici, dinanzi al patriarca bulgaro Massimo, presso il monastero di Trojan. Scelse il nome di Neofito e si affidò alla guida spirituale dell'archimandrita Gelasij Michajlov. Il 15 agosto 1975 fu ordinato ierodiacono ed il 25 marzo 1976 ieromonaco nel corso di una cerimonia presso la cattedrale di Sveta Nedelja a Sofia. Il 21 novembre 1977 fu elevato al rango di archimandrita. Il 1º gennaio 1981 fu nominato protosincello della metropolia di Sofia. L'8 dicembre 1985 fu consacrato vescovo dal patriarca Massimo durante una cerimonia svoltasi presso la cattedrale di Aleksandăr Nevski. Fu nominato ausiliare della metropolia di Sofia.

Il 1º dicembre 1989 ricevette la nomina a rettore dell'Accademia teologica di Sofia. Nel 1991 fu eletto preside della restaurata facoltà teologica dell'Università di Sofia.[1] Ricoprì tale posizione fino al gennaio 1992, cioè fino alle nomine a segretario capo del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa bulgara e a rettore della cattedrale patriarcale di Aleksandăr Nevski. Il 27 marzo 1994 fu eletto metropolita di Durostoro e Červen con sede a Ruse. Il 17 dicembre 2001 divenne metropolita di Ruse a seguito della divisione della diocesi. Dal 28 ottobre 2009 al 24 gennaio 2010 fu chiamato a gestire temporaneamente anche la diocesi di Durostoro. Il 24 febbraio 2013 è stato eletto patriarca di tutta la Bulgaria dal concilio locale della Chiesa ortodossa bulgara.[2] Subito dopo l'elezione ha avuto luogo la cerimonia di intronizzazione.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze bulgare[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Cirillo e Metodio - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Cirillo e Metodio
— 2010

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Ordine di Jaroslav il Saggio di I Classe (Ucraina) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Jaroslav il Saggio di I Classe (Ucraina)
«Per le attività della Chiesa finalizzate ad aumentare l'autorità dell'Ortodossia nel mondo e in occasione del 1025º anniversario dell'arrivo del cristianesimo nella Rus' di Kiev»
— 27 luglio 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vicario del metropolita di Sofia Successore Bulgarian Orthodox cross 7.png
Parfenij Stojanov 1985 - 1994 Pavel Petrov
Predecessore Eparca di Durostoro e Červen Successore Bulgarian Orthodox cross 7.png
Sofronij Stojčev 1994 - 2001 Ilarion Conev
Predecessore Eparca di Ruse Successore Bulgarian Orthodox cross 7.png
- 2001 - 24 febbraio 2013 Naum (Dimitrow)
Predecessore Patriarca di tutta la Bulgaria Successore Bulgarian Orthodox cross 7.png
Massimo dal 24 febbraio 2013 in carica