Nannie Doss

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero urtare la sensibilità di chi legge. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo. Wikipedia può contenere materiale discutibile: leggi le avvertenze.

Nannie Doss, all'anagrafe Nancy Hazle Doss (Blue Mountain, 4 novembre 1905McAlester, 2 giugno 1965), è stata una serial killer statunitense soprannominata la "nonna ridacchiante" ("The Gigglin Granny") per via di un sorriso ironico che mostrava molto spesso.

Note biografiche[modifica | modifica wikitesto]

Nancy Hazle Doss, ovvero Nannie Doss, con il soprannome e il cognome dell'ultimo marito, nacque nel 1905 a Blue Mountain, nell'Alabama. Era la maggiore di tre sorelle e un fratello, aveva una madre affettuosa, ma un padre alcolista e collerico. Occupava tutte le giornate con lo studio, il lavoro nei campi e le faccende domestiche e le era proibito frequentare i suoi coetanei, specialmente se maschi. Nonostante il severo divieto, crescendo Nannie cominciò a frequentare i ragazzi del luogo di nascosto.

Omicidi[modifica | modifica wikitesto]

Primo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1921 trovò lavoro come operaia in una fabbrica e presentò al padre un ragazzo, Charlie Braggs, che venne accolto in famiglia. I due si sposarono ed ebbero quattro figli, ma sei anni dopo Nancy, stanca della fatica di allevare tanti figli, ne uccise due mettendo del veleno per topi (stricnina) nelle loro minestre; inspiegabilmente dopo poco tempo morì anche la madre di Charlie, con cui Nancy aveva molta rivalità. Nessuno capì che si trattò di omicidio, ma il marito sospettò di Nancy, chiese il divorzio e se ne andò con una delle due figlie rimaste, tornando un anno dopo con una nuova compagna e cacciando l'ex moglie di casa. Nannie se ne andò con le sue due figlie rimaste e, lasciandole sempre alle cure di sua madre, impiegò il tempo cercando un nuovo marito tramite gli annunci dei cuori solitari. Cominciò così a frequentare Frank Harrelson, che sposò dopo poco.

Secondo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Il matrimonio andò avanti per sedici anni, ma fu tutt'altro che felice, in quanto Frank si rivelò essere un alcolista e venne arrestato spesso per rissa. Durante questo matrimonio Melvina, la primogenita di Nannie, ebbe due figli. Subito dopo il parto del secondo Nancy lo uccise, infilando uno spillone nella testa del neonato. Nessuno sospettò qualcosa, anche se Melvina ebbe ricordo confuso; sul letto dell'ospedale credette di aver sognato distrattamente la madre che infilzava la testa della bambina. Nancy fu effettivamente vista giocare con uno spillone all'interno dell'ospedale, ma Melvina credette di aver sognato la scena e così la morte della figlia sembrò un naturale decesso successivo al parto. Tempo dopo Melvina litigò con il marito e decise di andare per qualche tempo da suo padre, lasciando il primo figlio alla madre Nancy. Mentre la figlia era via, Nancy creò una ricca assicurazione sulla vita del nipote, dopodiché lo uccise asfissiandolo, senza lasciare alcun sospetto. Quello stesso anno decise di uccidere anche suo marito Frank mettendo del veleno per topi in una sua bottiglia di whisky e anche questa morte non destò sospetti, poiché a causa dell'alcool Frank aveva molti problemi fisici.

Terzo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1947 Nannie si trasferì nella Carolina del Nord, dove conobbe Arnie Lanning e lo sposò. Tuttavia anche questo matrimonio non si rivelò sereno; lui era un alcolista e i due coniugi cominciarono a tradirsi l'un l'altra, pertanto, con lo stesso metodo usato per il precedente, Nannie uccise anche Arnie, che venne considerato morto per cause naturali. La sorella e la madre di quest'ultimo reclamavano il diritto di avere la casa del defunto Arnie, così Nancy bruciò la casa e uccise la madre di Arnie per avere i soldi dell'assicurazione. In seguito Nannie si trasferì dalla sorella Dovie e uccise anche lei con del veleno ottenendo così la sua casa. Dopo aver ottenuto la casa tramite un'agenzia matrimoniale conobbe Richard Morton, con cui si sposò.

Quarto matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un primo periodo di felicità Nannie scoprì che Richard ha un'amante, così decise di ucciderlo. Nel frattempo però il padre di Nannie morì, pertanto sua madre si trasferì da lei e Richard per non restare sola. Così Nannie uccise prima la madre e dopo poco tempo il marito. Nel frattempo aveva già cercato annunci di single sulle riviste, così conobbe Sam Doss e dopo qualche tempo i due si sposarono.

Quinto matrimonio e ultima vittima[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi tempi sono molto felici, ma dopo un po' anche questo matrimonio si trasformò in noia, così Nannie decide di andarsene. Il marito, tramite varie lettere, la implorò di cambiare idea e lei decise di ritornare a casa del marito per eliminarlo, così lo avvelena mettendo dell'arsenico in un dolce. Sam cominciò a sentirsi male e venne ricoverato all'ospedale, ma riuscì a salvarsi. Nessuno sospettava di Nannie ancora, ma la notte stessa in cui lui tornò in salute dall'ospedale, Nannie fece un secondo tentativo e questa volta riuscì a ucciderlo.

Arresto e condanna[modifica | modifica wikitesto]

Il medico cominciò a sospettare di lei, dato che Sam era appena stato dimesso in salute dall'ospedale, quindi Nannie venne arrestata. Decise di confessare tutto solo dopo che la polizia minacciò di confiscarle la rivista di annunci di cuori solitari e dopo dodici omicidi fu condannata all'ergastolo. Nel 1965 morì di leucemia nel penitenziario dell'Oklahoma.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN172021019 · LCCN: (ENno2011085418 · ISNI: (EN0000 0001 2090 8372
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie