Mycerobas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mycerobas
Black and Yellow Grosbeak.jpg
Mycerobas icterioides
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Fringillidae
Sottofamiglia Carduelinae
Tribù Coccothraustini
Genere Mycerobas
Cabanis, 1847
Specie

Mycerobas Cabanis, 1847 è un genere di uccelli passeriformi della famiglia dei Fringillidi[1].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome scientifico del genere, Mycerobas, deriva dal greco μουκηροβας (moukērobas, "schiaccianoci"), a sua volta derivante dall'unione delle parole μυκηρος/μουκηρος ( mukēros/moukēros, "mandorla") e αγνυμι (agnumi, "rompere").

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelli di 20–25 cm di lunghezza, che li rendono fra le specie più grandi di fringillidi.[senza fonte]

Possiedono un tozzo e poderoso becco capace di sprigionare una forza impressionante, che viene utilizzata per frantumare i semi di cui questi animali si nutrono.
Si tratta di animali fondamentalmente monogami caratterizzati da dimorfismo sessuale ben evidente, in quanto i maschi sono più grossi e robusti delle femmine, che inoltre presentano colorazione meno appariscente.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Le specie ascritte a questo genere sono diffuse in un'area piuttosto vasta che va dall'Iran e all'Asia Centrale fino alla Cina e alla Birmania.[senza fonte]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Al genere vengono ascritte quattro specie:[1]

Gli appartenenti a questo genere sono filogeneticamente molto vicini ai frosoni orientali del genere Eophona, coi quali formano un clade assieme ai frosoni americani del genere Hesperiphona e al frosone eurasiatico (Coccothraustes coccothraustes)[2][3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Fringillidae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato l'11 maggio 2014.
  2. ^ Arnaiz-Villena A., Guillén J., Ruiz-del-Valle V., Lowy E., Zamora J., Varela P., Stefani D., Allende L. M., Phylogeography of crossbills, bullfinches, grosbeaks, and rosefinches (PDF), in Cellular and Molecular Life Sciences, vol. 58, nº 8, 2001, pp. 1159–1166, DOI:10.1007/PL00000930, PMID 11529508.
  3. ^ Zuccon D, Prys-Jones R, Rasmussen PC and Ericson PGP, The phylogenetic relationships and generic limits of finches (Fringillidae) (PDF) [collegamento interrotto], in Mol. Phylogenet. Evol., vol. 62, 2012, pp. 581-596.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli