Musei di San Domenico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Musei di San Domenico
Complesso San Domenico.jpg
Il complesso di San Domenico a Forlì
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Forlì
Indirizzo Piazza Guido da Montefeltro, 12
Caratteristiche
Tipo arte, pittura, scultura
Apertura 2005
Visitatori 35 158 (2015)

Coordinate: 44°13′17.06″N 12°02′06.65″E / 44.221406°N 12.035181°E44.221406; 12.035181

Musei di San Domenico, inaugurazione della mostra dedicata a Steve McCurry (2015)

I musei di San Domenico si trovano a Forlì, nel complesso ristrutturato dove un tempo vi si trovava un convento domenicano risalente al XIII secolo.

All'interno del complesso si trova il refettorio del convento con affreschi cinquecenteschi attribuiti a Girolamo Ugolini. Sulla parete nord-est l'affresco è ripartito in tre parti suddivise da elementi architettonici con al centro la Crocifissione, a sinistra l'apparizione dei santi Pietro e Paolo a San Domenico e a destra sempre San Domenico che resuscita il giovane Napoleone Orsini caduto da cavallo. Sulla parete di sud-ovest è rappresentata la mensa di San Domenico con il miracoli dei pani. Quest'ultimo affresco risulta gravemente danneggiato dai militari nel periodo napoleonico.

Il complesso è formato da cinque edifici: Palazzo Pasquali, chiesa di San Giacomo Apostolo, Convento dei Domenicani, Convento degli Agostiniani e Sala Santa Caterina.

Al suo interno è ospitata la Pinacoteca Civica di Forlì. Inoltre è sede di esposizioni temporanee.

Esposizioni[modifica | modifica wikitesto]

La prima mostra ospitata dai musei di San Domenico fu quella dedicata a Marco Palmezzano dal 4 dicembre 2005 al 30 aprile 2006.

Dal 14 gennaio al 24 giugno 2007 si è tenuta una mostra dedicata a Silvestro Lega dal titolo "Silvestro Lega i macchiaioli e il quattrocento".

Dal 20 gennaio al 22 giugno 2008, San Domenico ha ospitato una mostra d'arte dedicata a Guido Cagnacci, dal titolo Guido Cagnacci. Protagonista del Seicento tra Caravaggio e Reni, inaugurata dal presidente del Consiglio dei ministri Romano Prodi.

Dal 21 settembre al 30 novembre 2008 il museo ha ospitato una galleria di opere di Maceo Casadei, realizzati dal 1934 al 1943, di un'importante galleria romana.

Dal 25 gennaio al 21 giugno 2009 si è tenuta una mostra dedicata a Antonio Canova dal titolo Antonio Canova - L'ideale classico tra scultura e pittura.

Dal 24 gennaio al 20 giugno 2010, i Musei San Domenico hanno ospitato una mostra sulla pittura floreale dei grandi maestri dal titolo "Fiori - Natura e simbolo dal Seicento a Van Gogh".

Dall'11 settembre 2010 al 9 gennaio 2011, ha ospitato la mostra "Egitto mai visto - Le dimore eterne di Assiut e Gebelein".

Dal 29 gennaio al 12 giugno 2011, ha ospitato la mostra "Melozzo da Forlì - L'umana bellezza tra Piero della Francesca e Raffaello".

Dal 28 gennaio al 17 giugno 2012 ha ospitato la mostra "Wildt - L'anima e le forme, da Michelangelo a Klimt".

Dal 2 febbraio al 13 giugno 2013 si è tenuta la mostra "Novecento - Arte e vita in Italia tra le due guerre".

Dal 1º febbraio al 15 giugno 2014 si è tenuta la mostra "Liberty – Uno stile per l'Italia".

Dal 10 ottobre 2014 al 6 gennaio 2015 si è tenuta la mostra "EuroVisioni Tito Pasqui, un forlivese alle grandi esposizioni (1873-1906)".

Dal 1º febbraio al 14 giugno 2015 si è tenuta la mostra "Boldini, lo spettacolo della modernità".

Dal 22 dicembre 2015 al 10 gennaio 2016 si è tenuta la mostra "Steve McCurry. Icons and Women".

Dal 13 febbraio al 26 giugno 2016 si è tenuta la mostra "Piero della Francesca. Indagine su un mito".

Dal 28 ottobre 2016 al 29 gennaio 2017 ha ospitato la mostra "Sebastião Salgado - Genesi".

Dall'11 febbraio 2017 al 18 giugno 2017 si terrà la mostra "Art Déco. Gli anni ruggenti in Italia"[1].

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]