Monster Hunter 4

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monster Hunter 4
Sviluppo Capcom
Pubblicazione Capcom
Serie Monster Hunter
Data di pubblicazione Giappone 14 settembre 2013
4G/Ultimate:
Giappone 11 ottobre 2014
Flags of Canada and the United States.svg 13 febbraio 2015
Flag of Europe.svg 13 febbraio 2015
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 14 febbraio 2015
Genere Action RPG
Tema Fantasy
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multigiocatore
Piattaforma Nintendo 3DS
Supporto Cartuccia Nintendo
Preceduto da Monster Hunter 3 Ultimate

Monster Hunter 4 (モンスターハンター4 Monsutā Hantā Fō?) è il secondo gioco annunciato e prodotto da Capcom della serie Monster Hunter ad essere distribuito per Nintendo 3DS e il primo della quarta generazione del franchise.

Il gioco è uscito in Giappone il 14 settembre 2013.[1] Una versione espansa del gioco, intitolata Monster Hunter 4 Ultimate (Monster Hunter 4G in Giappone), è stata pubblicata in Europa e in Nord America il 13 febbraio 2015[2], e il giorno dopo in Australia[3].

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

È stato rivelato che la totalità di ciò che si poteva vedere nel primo trailer pubblicato da Capcom era giocabile.[4] Monster Hunter 4 mostra visibili aggiornamenti e migliorie rispetto ai precedenti capitoli: il gioco comprende maggiori caratteristiche come platform, i muri possono ora essere scalati con più fluidità e in tutte le direzioni, e per la prima volta il cacciatore può aggrapparsi ai mostri ed attaccarli tramite una modalitá chiamata "rodeo". L'ambiente inoltre sembra essere più ampio dei precedenti capitoli e viene usato dai mostri a proprio vantaggio per affrontare il cacciatore. Il gioco presenta una storia e una trama più articolate delle precedenti e il campo base è mobile e. Il gioco non presenta aree subacquee e ha il più alto numero di personaggi non giocanti finora apparsi. Il gioco include inoltre la modalità online multigiocatore come da tradizione.[5]

Armi[modifica | modifica wikitesto]

In Monster Hunter 4 sono state introdotte due nuove armi:

Il Falcione insetto (操虫棍 "sōchūkon"?, "Insect Glaive" in inglese)

  • Questa asta a due mani, capace di attacchi veloci e fluidi coma la Spada lunga, ha la singolare abilità di poter evocare un grosso Neopteron che, attaccando i mostri avversari in zone specifiche, potrà assorbirne energia e fornirla al cacciatore per potenziarlo Il Neopteron, chiamato Kinsetto (猟虫 "ryōchū"?), viene comandato dal cacciatore selezionando un nemico come bersaglio, e l'insetto evocato si dirigerà verso di lui assorbendo energia dall'impatto. Richiamato l'insetto, questo potenzierà il cacciatore con l'energia sottratta al mostro (chiamata "EX"). Dipendentemente dal colore, l'energia fornirà un potenziamento diverso al cacciatore: il bianco aumenta la velocità e viene ottenuta colpendo gli arti con cui i mostro si muove quali le zampe (solitamente quelle posteriori) o le ali, il rosso l'attacco e viene ottenuta colpendo la testa o gli arti col quale il mostro attacca, l'arancione la difesa e si ottiene colpendo il corpo del mostro, infine il verde che cura il giocatore e si ottiene dalla punta della coda. I Neopteron sono inoltre capaci di volare, potendo quindi raggiungere zone non accessibili al giocatore e possono essere evoluti in modi diversi, andando a modificare mediante il nettare la velocità dell'insetto, il danno da impatto e la sua durabilità prima di tornare dal cacciatore da solo.

La Spad-ascia caricata ( チャージアックス "Chājiakkusu"?, "Charge Blade" in inglese)

  • Un'arma simile alla spada-ascia con la quale condivide l'abilità di cambiare forma per usare attacchi leggeri o pesanti per colpire. A differenza della spad-ascia però, la spad-ascia caricata utilizza come forma iniziale la "forma spada", con la quale è possibile colpire velocemente i nemici con fendenti rapidi e caricare così le "boccette", che permettono di fare attacchi speciali e molto potenti una volta cambiata forma. In questa forma inoltre è possibile pararsi con una grossa appendice dell'arma, che funge da scudo. La "forma ascia" si ottiene quindi proprio dall'unione della spada e dello "scudo" (quest'ultimo chefunge e si trasforma proprio nella lama) e per contro è molto lenta, ma danneggia gravemente il bersaglio, e soprattutto quando viene utilizzata in combinazione con le boccette è versatile e molto potente, risultando in una violenta esplosione di energia se vengono concatenati sufficienti colpi intrisi del potere delle boccette: l'esplosione sarà talmente potente da costringere il cacciatore a far tornare l'arma in "forma spada".

Capcom ha inoltre rivisto e aggiornato i moveset delle vecchie armi presenti in Monster Hunter 4.[6]

Mostri[modifica | modifica wikitesto]

I mostri di piccola taglia che faranno ritorno sono

  • Altaroth
  • Aptonoth
  • Bnahabra
  • Conga
  • Delex
  • Felyne
  • Gargwa
  • Genprey
  • Ioprey
  • Jaggi
  • Jaggia
  • Kelbi
  • Melynx
  • Popo
  • Remobra
  • Rhenoplos
  • Slagtoth
  • Velociprey

I boss che faranno il loro ritorno in questo capitolo, anche con notevoli variazioni rispetto al passato nei movimenti e negli attacchi

  • Akantor
  • Basarios
  • Brachydios
  • Congalala/Congalala Smeraldo
  • Deviljho/Deviljho Selvaggio
  • Fatalis/Fatalis Cremisi/Fatalis Bianco
  • Gendrome
  • Gran Jaggi
  • Gravios/Gravios Nero
  • Gypceros/Gypceros Violaceo
  • Iodrome
  • Khezu/Khezu Rosso
  • Kirin
  • Kushala Daora/Kushala Daora Arrugginito
  • Lagombi
  • Rajang/Rajang Dorato
  • Rathalos/Rathalos Azzurro/Rathalos Argentato
  • Rathian/Rathian Rosa/Rathian Dorata
  • Teostra
  • Tigrex/Tigrex Nero
  • Velocidrome
  • Yian Garuga
  • Yian Kut-Ku/Yian Kut-Ku Blu
  • Zinogre/Zinogre Stigeo.

Sono stati confermati due nuovi mostri di piccole dimensioni

  • Konchu: un piccolo insettoide corazzato, diffuso in tutti gli ambienti
  • Zamite: una sorta di piccolo squalo terrestre che si nutre di sangue. È la forma giovanile del Zamtrios

Confermati anche nuovi boss

  • Seregios: di grandezza medio-grande di comportamento simile ad un uccello, rivale del Rathalos. Usa le scaglie per attaccare che causano il nuovo malus "Emorragia", che toglie progressivamente salute nel caso il cacciatore schivi o corra. Si può risolvere mangiando carne oppure stando accovacciati per un po' di tempo.
  • Seltas: un grande Neopteron volante dotato di corno molto facile da abbattere, sputa una sostanza che abbatte le difese del giocatore. Controparte maschile della Seltas Regina. La sua sottospecie Seltas del deserto presenta un corno ricurvo biforcuto alla base non può volare molto velocemente e quindi, a differenza del suo parente, preferisce attaccare e muoversi scavando.
  • Seltas Regina: gigantesco e potente Neopteron che rispetto al maschio non ha le ali. È molto lenta ma compensa la scarsa mobilità con cariche inarrestabili e attacchi d'acqua dalla distanza molto potenti. Controparte femminile del Seltas e spesso, in casi di necessità durante lo scontro, forza il maschio a legarsi a lei mediante la coda uncinata per ottenere una maggiore mobilità. La sottospecie Seltas Reina del deserto, oltre ad una corazza con sfumature color sabbia, presenta spuntoni sulle zampe e a volte decide prende direttamente un maschio col quale unirsi scavando con la coda nel terreno, e scagliandolo nei casi di necessità come un proiettile verso il cacciatore, uccidendo il maschio nell'impatto.
  • Basarios Vermiglio: una nuova sottospecie del Basarios, ricoperto di cristalli rosati che utilizza contro i cacciatori.
  • Najarala: bizzarro e pericoloso wyvern dal corpo serpentino e sormontato da creste che utilizza contro i nemici e avente un veleno paralizzante. Spesso circonda il nemico col suo intero corpo per paralizzarlo con un suo morso e attaccarlo dal terreno.
  • Kecha Wacha: particolare Primatius delle foreste, molto agile che minaccia il nemico mostrandogli una "maschera" disegnata sulle sue orecchie.
  • Nerscylla: enorme ragno molto velenoso che tesse la sua tela sugli alberi e nelle caverne, avente molti attacchi capaci di infliggere alterazioni di stato. La sottospecie Nerscylla Ombroso vive nel deserto e, a differenza della versione classica, è molto più agile e ha la capacità di scavare sotto terra.
  • Tetsucabra: un wyvern anfibio simile a una rana la cui colorazione vivace ne indica la pericolosità, con grosse zanne che sporgono dalla mandibola e che utilizza per raccogliere massi enormi, utilizzati come scudo o in maniera offensiva. la sottospecie Tetsucabra Brutale è di colore verde che, a differenza del Tetsucabra, raccoglie e utilizza massi esplosivi, a indicare la sua aggressività superiore.
  • Tigrex Lavico: una nuova sottospecie cremisi del Tigrex, molto più potente del normale e di poco più grande. È estremamente più pericoloso delle altre specie di Tigrex in quanto crea delle forti esplosioni durante i suoi attacchi.
  • Zamtrios: anfibio delle regioni polari, capace di ricoprirsi con una armatura di ghiaccio protettiva o di gonfiarsi a dismisura. La sottospecie Zamtrios Tigrato invece è abitante delle regioni desertiche e, rispetto alla sua variante normale, attacca prevalentemente gonfiandosi.
  • Dalamadur: nuovo Drago Anziano di enormi dimensioni (il più grande della serie), dalla schiena coperta di aculei che può far cadere meteoriti a comando.
  • Dah'ren Mohran: assai simile al Jhen Mohran, si distingue da esso per il muso a forma di trapano
  • Kirin Nero: sottospecie scura del Kirin che attacca con il ghiaccio.
  • Gore Magala: un mostro di colore viola nero di classificazione incerta, capace di infettare gli altri mostri con un virus che provoca lo stato Frenesia. Il malus si può risolvere attaccando ripetutamente il mostro, in caso contrario annulla il fattore rigenerante ed il cacciatore riceverà danni aumentati dai mostri Frenetici. Questo mostro misterioso è l'unico fino ad ora a non essere stato inserito in una delle categorie nelle quali i mostri vengono classificati ed è la forma giovanile di un mostro ancora più potente. Di questo mostro esiste una variante chiamata Gore Magala Caotico, ovvero un Magala che per qualche ragione è stato sorpreso e ha visto la sua metamorfosi interrotta irreversibilmente. Presenta i colori di un Gore Magala normale ma con la postura e l'aspetto di uno Shagaru Magala, e presenta un corno sulla sinistra della testa e zone della parte sinistra del suo corpo con scaglie dorate e/o bianche.
    • Shagaru Magala: la forma adulta del Gore Magala, di color oro e bianco, molto più potente ed aggressivo della sua controparte giovane. Si narra di questo mostro nelle leggende, nelle quali ha portato caos e distruzione in ogni dove spargendo il virus della Frenesia e facendo estinguere la vita ovunque passasse.
  • Gogzamios: mostro gigantesco ricoperto da catrame che utilizza attacchi infuocati.

Oltre ai mostri in condizioni normali, è possibile affrontare alcune specie affette da Frenesia, rendendo più difficile eliminare la creatura. Nel rango G si possono affrontare versioni più potenti affetti da Frenesia chiamati mostri Apex, nelle quali il virus della Frenesia non ha ucciso il mostro ma lo ha sottoposto ad quella che viene comparata ad una "rinascita", nella quale il mostro non solo si è adattato alla presenza del virus ma ne è diventato ospite e simbionte. Per combattere questi formidabili mostri si usano delle pietre speciali capaci di far regredire la Frenesia temporaneamente.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Pubblico[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo ha venduto, dal 14 settembre 2013 al 4 dicembre 2013, 4 milioni di copie in tutto il mondo diventando così il gioco sviluppato da terze parti più venduto in assoluto su 3DS.[7]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Dalla sua pubblicazione, Monster Hunter 4: Ultimate ha ricevuto valutazioni positive da parte della critica specializzata, tanto da essere considerato da molti il miglior episodio della serie[8][9]. Detiene un punteggio di 87.60% su GameRankings[10] e di 87/100 su Metacritic[11], il più alto raggiunto da un episodio della serie[12].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • I compagni Felyne tornano al posto dei due Shakalaka, Cha-Cha e Kayamba (anche se con il DLC di maggio si può sostituire i Felyne con i due Shakalaka)
  • Alcuni mostri che non erano presenti in Monster Hunter 3 G fanno ritorno in questo capitolo, come Velociprey e Velocidrome.
  • Come mostrato al Capcom Summer Jam event, il giocatore ora è capace di attaccare a mezz'aria.[13]
  • Il direttore di Capcom ha affermato che come non mai, Monster Hunter 4 è un gioco che ha come caratteristica principale l'avventura.[14]
  • Nel Nintendo Direct del 5 novembre 2014 è stato annunciato che sarà possibile scegliere per i propri Felyne gli abiti di Mario e Luigi.
  • Oltre ai costumi di Mario e di Luigi saranno anche presenti altri costumi come quello di Sonic, Megaman, Dante da Devil May Cry, e molti altri grazie a delle missioni speciali ottenibili come DLC gratuito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Monster Hunter 4 Due in Spring 2013, andriasang.com.
  2. ^ Monster Hunter 4 Ultimate Coming Westward In Early 2015
  3. ^ http://www.gamefaqs.com/3ds/762804-monster-hunter-4-ultimate/data
  4. ^ Monster Hunter 4 Concept Footage Was Playable, andriasang.com.
  5. ^ Monster Hunter 4 has Online Multiplayer, siliconera.com.
  6. ^ An overview of Monster Hunter 4's weapons, nintendoeverything.com.
  7. ^ Monster Hunter 4 a quota 4 milioni di unità
  8. ^ Monster Hunter 4 Ultimate - Recensione - 3DS - 144826
  9. ^ Monster Hunter 4 Ultimate is the series at its approachable best • Eurogamer.net
  10. ^ Monster Hunter 4 Ultimate for 3DS - GameRankings
  11. ^ http://www.metacritic.com/game/3ds/monster-hunter-4-ultimate/critic-reviews
  12. ^ http://www.metacritic.com/search/all/monster-hunter/results?sort=score
  13. ^ Monster Hunter 4 Capcom Summer Jam Trailer, youtube.com.
  14. ^ Monster Hunter 4 Director Says It's All About 'Adventure', nintendolife.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi