Monsaraz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monsaraz
freguesia
Monsaraz – Stemma
Monsaraz – Veduta
Localizzazione
StatoPortogallo Portogallo
RegioneAlentejo
DistrettoÉvora
ComuneReguengos de Monsaraz
Territorio
Coordinate38°26′N 7°23′W / 38.433333°N 7.383333°W38.433333; -7.383333 (Monsaraz)Coordinate: 38°26′N 7°23′W / 38.433333°N 7.383333°W38.433333; -7.383333 (Monsaraz)
Superficie88,29 km²
Abitanti977 (2001)
Densità11,07 ab./km²
Altre informazioni
LinguePortoghese
Fuso orarioUTC+0
Nome abitantiMonsaratensi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Portogallo
Monsaraz
Monsaraz
Sito istituzionale

Monsaraz (88,29 km²; 950 ab. ca.) è una cittadina portoghese, frazione (freguesia) del comune di Reguengos de Monsaraz, di cui fu in passato capoluogo dal 1276 al 1838. Si trova nel Distretto di Évora, nella regione dell'Alto Alentejo (Portogallo sud-orientale), al confine con la regione dell'Estremadura in Spagna.

Il centro abitato è stato candidato nel 2007 a far parte delle 7 meraviglie del Portogallo. Il centro storico, in collina è interdetto al traffico, è rimasto intatto dal XVII secolo, con bassi edifici di color bianco e cinto da mura del XIIIXVII secolo[1].

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Monsaraz si trova a 3 km[2] ad ovest del corso del fiume Guadiana, che in quella zona segna il confine tra Portogallo e Spagna, e a circa 15 km ad est dal capoluogo comunale di Reguengos de Monsaraz.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome "Monsaraz" viene dalla parola xarez o xerez, derivata a sua volta dall'arabo saris o sharish, termine che indica la pianta nota con il nome latino di cistus ladanifer, vegetale che abbonda nel terreno secco e ricco di ardesia che circonda la zona attorno a Monsaraz.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Monsaraz: fontana in località Telheiro

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

  • Monsaraz o Vila de Monsaraz
  • Barrada
  • Motrinos
  • Outeiro
  • Telheiro

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Gigliola Foschi, "Un borgo perfetto", in Portogallo. Città e Paesi, Bell'Europa, n. 9, aprile 1998.
  2. ^ Carlos Pasqual, Faustinho Mércurial, "In alto c'è il grano", in Portogallo (Condé Nast Traveller, giugno 2002).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN143225594 · GND: (DE4398648-1
Portogallo Portale Portogallo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Portogallo