Miss Jones

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Miss Jones
Devilmissjones.jpg
Georgina Spelvin nella celebre scena del serpente.
Titolo originale The Devil in Miss Jones
Paese di produzione USA
Anno 1973
Durata 68 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,66:1
Genere pornografico, fantastico
Regia Gerard Damiano
Sceneggiatura Gerard Damiano
Interpreti e personaggi

Miss Jones (The Devil in Miss Jones) è un celebre film pornografico[1] diretto da Gerard Damiano nel 1973.

Il titolo originale del film riprende quello di The Devil and Miss Jones, noto in Italia come Il diavolo si converte, film del 1941 di Sam Wood.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Miss Jones, una donna matura rimasta vergine, si suicida. Quando giunge all'inferno il diavolo scandalizzato da questo fatto, le dà la possibilità di provare i piaceri della carne che ella non ha potuto mai conoscere in vita. Ma al ritorno all'inferno sarà condannata a masturbarsi per l'eternità senza mai raggiungere l'orgasmo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Georgina Spelvin aveva 36 anni all'epoca del film. The Devil in Miss Jones fu uno dei suoi primi ruoli come attrice dopo una carriera trascorsa a Broadway come ballerina dove lavorò in produzioni quali Guys and Dolls, Sweet Charity, e The Pajama Game.[2]

Il suo ruolo da protagonista in Miss Jones è tipico della sua carriera, dove spesso interpretò personaggi di donne represse che sperimentavano un "risveglio sessuale", per poi diventare delle ninfomani. Inoltre, spesso i suoi personaggi erano destinati a una fine tragica in molti dei suoi film. Miss Jones fu la prima volta nel quale utilizzò il nome d'arte "Georgina Spelvin", un riferimento a George Spelvin, tradizionale nome d'arte utilizzato in teatro per nascondere la vera identità di un artista, per svariate ragioni.[3] Secondo quanto da lei riportato in un'intervista, nel corso delle riprese del film la Spelvin si occupò del servizio di catering e spesso cucinava per la troupe sul set.

Nell'ultima scena il regista appare nel ruolo di un pazzo farneticante.[1]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ebbe la sua prima a New York. In molte sale veniva proiettato dopo Gola profonda come parte di un "pacchetto unico". Miss Jones infranse il record di incassi mai ottenuti da un film porno.[4] Ebbe maggiore successo commerciale rispetto a Gola profonda e Dietro la porta verde, arrivando a competere con alcune produzioni mainstream.[5] Guadagnò 15 milioni di dollari negli Stati Uniti, diventando il decimo maggior incasso del 1973, dietro Paper Moon - Luna di carta con Ryan O'Neal e Agente 007 - Vivi e lascia morire con Roger Moore.[6]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha dato origine a 5 seguiti, tra il 1982 ed il 1999:[7]

  1. The Devil in Miss Jones, Part II (1982)
  2. The Devil in Miss Jones 3: A New Beginning (1986)
  3. The Devil in Miss Jones 4: The Final Outrage (1986)
  4. The Devil in Miss Jones 5: The Inferno (1994)
  5. The Devil in Miss Jones 6 (1999)

La protagonista del primo film Georgina Spelvin, è stata anche la protagonista del primo seguito,[8] mentre gli altri sono stati interpretati da altre attrici.

Nel 2005 è stato realizzato un remake con Savanna Samson e Jenna Jameson.[9] In questo film Georgina Spelvin interpreta un cameo.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Paolo Mereghetti, Dizionario dei film 2002, Baldini & Castoldi, Torino, 2002, ISBN 9788884902863
  2. ^ Georgina Spelvin: The Devil, Miss Jones, and the New York Years, The Rialto Report, May 19, 2013
  3. ^ Spelvin, p.7
  4. ^ Lewis, p.218
  5. ^ Lewis, p.112
  6. ^ Peter Krämer, The new Hollywood: from Bonnie and Clyde to Star Wars, Wallflower Press, 2005, pp. 208–209, ISBN 978-1-904764-58-8.
  7. ^ imdb.com - ricerca per "the devil in miss jones"
  8. ^ The Devil in Miss Jones Part II su imdb.com
  9. ^ The Devil in Miss Jones (2005) su imdb.com
  10. ^ Biografia di Georgina Spelvin dal suo sito ufficiale

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]