Michiko Tanaka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Michiko Tanaka, (田中 路子 Tanaka Michiko?) (Tokyo, 15 luglio 1913Monaco di Baviera, 18 maggio 1988), è stata un'attrice e cantante giapponese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La tomba di Michiko Tanaka nel cimitero Friedhof Heerstraße di Berlino

Attrice, cantante e insegnante di musica, Michiko Tanaka nacque a Tokyo in una famiglia di pittori.[1] Dopo gli studi a Hiroshima, nel 1929 si trasferì a Vienna per studiare violino e canto e nel 1931 sposò Julius Meinl II, erede del magnate austriaco del caffè Julius Meinl.[2] Nel 1930 fece il suo esordio a teatro nella commedia musicale The Geisha, di Sidney Jones e Owen Hall, con cui ottenne un notevole successo e che le permise di fare tour a Buenos Aires e altre città.[1]

Il debutto al cinema avvenne nel 1935 con Ultimo amore di Fritz Schulz, nel quale fu accreditata come Michiko Meinl, e l'anno successivo recitò al Theater an der Wien nell'operetta Dschainah, das Mädchen aus dem Tanzhaus, scritta per lei dal compositore ungherese Paul Abraham.[1] Trasferitasi a Parigi, la MGM le offrì il ruolo della contadina cinese O-Lan nel film La buona terra di Sidney Franklin. La comunità cinese locale insorse contro la decisione di far interpretare il personaggio ad una donna giapponese e Michiko non ottenne la parte, interpretata poi dalla tedesca Luise Rainer che si aggiudicò l'Oscar come migliore attrice.[1]

Dopo il divorzio da Julius Meinl II e altri due film girati a Parigi, Yoshiwara, Il quartiere delle geishe di Max Ophüls e Il tiranno del Tibet di Richard Oswald, Michiko conobbe l'attore tedesco Victor de Kowa che sposò nel 1941 e con il quale si trasferì a Berlino.[1] Terminata la seconda guerra mondiale, dopo 11 anni di assenza dal grande schermo tornò a recitare in Anonyme Briefe di Arthur Maria Rabenalt (1949), Scandalo all'ambasciata di Erik Ode (1950) e Madama Butterfly di Carmine Gallone (1954), nel quale interpretò il ruolo di Suzuki.[3]

Nel 1958 fece parte della giuria internazionale dell'8ª edizione del Festival di Berlino.[4] Dopo la morte di Victor de Kowa, avvenuta nel 1973, si dedicò alla pedagogia musicale prima di ritirarsi a Monaco dove morì nel maggio 1988.[1]

È sepolta nel cimitero Friedhof Heerstraße di Berlino, nel distretto di Charlottenburg-Wilmersdorf.[5]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Michiko Tanaka - Mini Bio, www.imdb.com. URL consultato il 9 settembre 2017.
  2. ^ Michiko Tanaka - Spouse, www.imdb.com. URL consultato il 9 settembre 2017.
  3. ^ Michiko Tanaka - Actress, www.imdb.com. URL consultato il 9 settembre 2017.
  4. ^ Juries 1958, www.berlinale.de. URL consultato il 9 settembre 2017.
  5. ^ Michiko Tanaka, www.findagrave.com. URL consultato il 9 settembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN33250692 · ISNI (EN0000 0003 6853 380X · LCCN (ENn78009303 · GND (DE142858641