Michael Janyk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Janyk
Michael Janyk Schladming 2008.jpg
Michael Janyk a Schladming nel 2008
Nazionalità Canada Canada
Altezza 181 cm
Peso 85 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Slalom gigante, slalom speciale
Squadra Whistler Mountain SC
Ritirato 2014
Palmarès
Mondiali 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Michael Janyk detto Mike (Vancouver, 22 marzo 1982) è un ex sciatore alpino canadese specialista delle prove tecniche.

È fratello di Britt, a sua volta sciatrice alpina di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 1998-2009[modifica | modifica wikitesto]

Janyk, attivo in gare FIS dal novembre del 1997, ha esordito in Nor-Am Cup il 9 febbraio 1998 a Panorama in discesa libera (78º) e in Coppa del Mondo il 20 gennaio 2002 a Kitzbühel in slalom speciale, senza qualificarsi per la seconda manche. Il 2 gennaio 2004 ha colto a Sunday River in slalom speciale la sua prima vittoria, nonché primo podio, in Nor-Am Cup e nel 2005 ha debuttato ai Campionati mondiali: nella rassegna iridata di Bormio/Santa Caterina Valfurva si è classificato 11º nello slalom speciale.

Ai XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006, suo esordio olimpico, si è piazzato 17º nello slalom speciale; nella successiva stagione 2006-2007 ha ottenuto il suo unico podio in Coppa del Mondo, il 3 dicembre a Beaver Creek in slalom speciale (2º), e ha preso parte ai Mondiali di Åre, dove è stato 6º nello slalom speciale e 22º nella supercombinata. Due anni dopo, nella rassegna iridata di Val-d'Isère 2009, ha vinto la medaglia di bronzo nello slalom speciale, alle spalle di Manfred Pranger e Julien Lizeroux, e si è classificato 32º nello slalom gigante.

Stagioni 2010-2014[modifica | modifica wikitesto]

Ai XXI Giochi olimpici invernali di Vancouver 2010 si è piazzato 13º nello slalom speciale e 26º nella supercombinata, mentre ai Mondiali di Garmisch-Partenkirchen 2011 non ha completato la prova di slalom speciale. Il 24 marzo 2012 ha colto a Mont-Sainte-Anne in slalom speciale la sua ultima vittoria in Nor-Am Cup e ai successivi Mondiali di Schladming 2013, sua ultima presenza iridata, nella medesima specialità è stato 14º.

Il 26 novembre 2013 è salito per l'ultima volta sul podio in Nor-Am Cup, a Loveland in slalom speciale (3º), e ai successivi XXII Giochi olimpici invernali di Soči 2014, suo congedo olimpico, si è classificato 16º nello slalom speciale. Si è ritirato al termine di quella stessa stagione 2013-2014: la sua ultima gara in Coppa del Mondo è stato lo slalom speciale disputato a Kranjska Gora il 9 marzo, dove è stato 15º, e la sua ultima gara in carriera è stato lo slalom speciale FIS di Grouse Mountain del 31 marzo, chiuso da Janyk al 7º posto.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 25º nel 2010
  • 1 podio:
    • 1 secondo posto

Coppa Europa[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 56º nel 2010
  • 5 podi:
    • 1 vittoria
    • 2 secondi posti
    • 2 terzi posti

Coppa Europa - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
19 dicembre 2009 Madonna di Campiglio Italia Italia SL

Legenda:
SL = slalom speciale

Nor-Am Cup[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 14º nel 2004
  • 16 podi:
    • 6 vittorie
    • 7 secondi posti
    • 3 terzi posti

Nor-Am - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
2 gennaio 2004 Sunday River Stati Uniti Stati Uniti SL
30 novembre 2006 Keystone Stati Uniti Stati Uniti SL
4 dicembre 2008 Winter Park Canada Canada SL
5 dicembre 2008 Winter Park Canada Canada SL
1º gennaio 2009 Loveland Canada Canada SL
24 marzo 2012 Mont-Sainte-Anne Canada Canada SL

Legenda:
SL = slalom speciale

Campionati canadesi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda Sports-reference, su sports-reference.com. URL consultato il 6 dicembre 2010.
  2. ^ (EN) Profilo FIS, su data.fis-ski.com. URL consultato il 29 marzo 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]