Melanoides tubercolata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Melanoides tubercolata
Melanoides tuberculatus 2.png Melanoides tuberculata 01.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Protostomia
Phylum Mollusca
Subphylum Conchifera
Classe Gastropoda
Sottoclasse Orthogastropoda
Superordine Caenogastropoda
Ordine Sorbeoconcha
Famiglia Thiaridae
Sottofamiglia Cerithioidea
Genere Melanoides
Specie M. tubercolata
Nomenclatura binomiale
Melanoides tubercolata
(Müller, 1774)
Sinonimi

Nerita tuberculata Müller, 1774
Melanoides tuberculatus (Müller, 1774)

Melanoides tubercolata (Müller, 1774) è un piccolo mollusco gasteropode appartenente alla famiglia Thiaridae[2].

Diffusione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa nelle acque dolci e salmastre dell'Africa e del Sudest asiatico.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

M. tubercolata presenta una conchiglia conica con sommità appuntita e opercolo concentrico, piede largo e tozzo, con testa separata e grande bocca a tromba.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

La riproduzione avviene è partogenetica e vivipara. Le popolazioni orientali sono composte quasi esclusivamente da femmine, con pochi maschi sterili, mentre entrambi i sessi appaiono equilibrati nelle popolazioni ritrovate in Israele. La maturità sessuale è raggiunta quando la lòunghezza della conchiglia raggiunge i 7 mm.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie si nutre di alghe.

Parassiti[modifica | modifica wikitesto]

Melanoides tuberculata è conosciuta anche per essere serbatoio di parassiti potenzialmente dannosi per l'essere umano. I ricercatori Pinto & de Melo nel 2011[3] hanno compilato una lista di 37 specie di trematodi parassiti di questa specie di gasteropode[3] Undici di questi parassitti possono anche parassitare l'uomo.[3] Queste lumache fungono da primo ospite alle seguenti specie:[4]

Acquariofilia[modifica | modifica wikitesto]

''M tubercolata'' è una specie apprezzata dagli acquariofili per la sua capacità di ossigenare il substrato grazie ai suoi movimenti sotto la superficie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Van Damme, D., Melanoides tubercolata, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.1, IUCN, 2017.
  2. ^ Melanoides tubercolata, scheda su AnimalBase, animalbase.uni-goettingen.de. URL consultato il 26 aprile 2015.
  3. ^ a b c Pinto H. A. & de Melo A. L. (2011). "A checklist of trematodes (Platyhelminthes) transmitted by Melanoides tuberculata (Mollusca: Thiaridae)". Zootaxa 2799: 15-28. abstract.
  4. ^ Wingard G. L., Murray J. B., Schill W. B. & Phillips E. C. (published online May 2008). "Red-rimmed melania (Melanoides tuberculatus)—A snail in Biscayne National Park, Florida—Harmful invader or just a nuisance?". U.S. Geological Survey Fact Sheet 2008–3006, 6 p. available online at http://pubs.usgs.gov/fs/2008/3006/
  5. ^ Template:Sp icon Vergara D. & Velásquez L. E. (2009). "LARVAS DE DIGENEA EN Melanoides tuberculata (GASTROPODA: THIARIDAE) EN MEDELLÍN, COLOMBIA. Larval stages of digenea from Melanoides tuberculata (Gastropoda: Thiaridae) in Medellín, Colombia". Acta Biológica Colombiana 14(1): 135-142. abstract Archiviato il 22 marzo 2012 in Internet Archive., PDF Archiviato il 22 marzo 2012 in Internet Archive..
  6. ^ DOI10.1007/s00436-010-2138-x

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Molluschi Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi