Caenogastropoda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Caenogastropoda
Caenogastropoda various examples 1.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Protostomia
Phylum Mollusca
Subphylum Conchifera
Classe Gastropoda
Sottoclasse Caenogastropoda
Cox, 1960
Ordini

Caenogastropoda Cox, 1960 è una delle sei sottoclassi in cui vengono attualmente suddivisi i molluschi della classe dei Gasteropodi.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I molluschi di questa sottoclasse hanno conchiglie dalle forme, dai colori e dai disegni molto variabili, con spira regolare o irregolare, generalmente alta, bassa o discoidale. L'opercolo può essere sia corneo che calcificato.

Presentano generalmente sessi separati.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Classificazione di Ponder e Lindberg (1997)[modifica | modifica wikitesto]

La classificazione del 1997 di Ponder e Lindberg collocava il taxon Caenogastropoda al rango di superordine, suddividendolo in due ordini:[2]

Classificazione di Bouchet & Rocroi (2005)[modifica | modifica wikitesto]

Nella classificazione di Bouchet & Rocroi (2005) i raggruppamenti linneani compresi tra la classe e la superfamiglia venivano sostituidi da cladi e gruppi informali; i raggruppamenti presenti all'interno del clade Caenogastropoda sono mostrati nel seguente cladogramma:[3]


 Caenogastropoda 

Caenogastropoda di incerta collocazione sistematica

Architaenioglossa (gruppo informale)

Sorbeoconcha

 Hypsogastropoda 

Littorinimorpha

Ptenoglossa (gruppo informale)

Neogastropoda

Classificazione MolluscaBase/WoRMS (2020)[modifica | modifica wikitesto]

La classificazione attualmente accettata, frutto di una revisione del 2017 che ha portato alla reintroduzione dei tradizionali ranghi linneani al posto di cladi e gruppi informali, assegna al raggruppamento Heterobranchia il rango di sottoclasse.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Caenogastropoda, in WoRMS (World Register of Marine Species). URL consultato il 6 luglio 2020.
  2. ^ Ponder W. & Lindberg D.R., Towards a phylogeny of gastropod molluscs; an analysis using morphological characters, in Zoological Journal of the Linnean Society, 1997; 119: 83-265.
  3. ^ (EN) Bouchet P., Rocroi J.-P., Classification and nomenclator of gastropod families, in Malacologia, 47(1-2), 2005, pp. 1-397.
  4. ^ (EN) Bouchet F., Rocroi J.-P., Hausdorf B., Kaim A., Kano Y., Nützel A., Parkhaev P., Schrödl M. and Strong E.E., Revised Classification, Nomenclator and Typification of Gastropod and Monoplacophoran Families, in Malacologia, 61(1-2), 2017, pp. 1-526.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Molluschi Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi