Max Neufeld

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Max Neufeld (1918)

Max Neufeld, conosciuto anche come Massimiliano Neufeld (Guntersdorf, 13 febbraio 1887Vienna, 2 dicembre 1967), è stato un regista, attore e sceneggiatore austriaco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Da giovane segue i corsi di recitazione nella scuola di teatro viennese aspirando a diventare un attore, ma, ben presto, cambia idea e si avvicina agli studi di sceneggiatura e regia; nel 1925 inizia a dirigere i primi film muti, seguendo lo stile della commedia spensierata viennese del periodo.

Negli anni 20 lavora anche all'estero sia in Germania che in Francia, ma sarà l'Italia ad offrirgli le maggiori e più durature occasioni di lavoro, per circa vent'anni.

Nel 1932 arriva a Roma, scrive varie sceneggiature per alcuni produttori, per poi passare, nel 1933, alla regia cinematografica, diventando uno dei maggiori protagonisti del cinema del periodo degli anni 30, con pellicole come Mille lire al mese, con Alida Valli, attrice che dirigerà in altri film di grande successo.

Pur essendo di origine ebraica, nessuno gli impedì di lavorare anche dopo le leggi del 1938.

Nel 1942, va in Spagna per realizzare alcune coproduzioni italo-spagnole, tornando a Roma nel 1945, per riprendere la sua attività sino al 1953, quando interromperà la sua permanenza in Italia per tornare a Vienna dove muore nel 1967.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Attore[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatore[modifica | modifica sorgente]

Produttore[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dizionario dei registi, di Pino Farinotti, Milano SugarCo 1993.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 17487312 LCCN: nr00035589

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema