Maurizio Colombo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Maurizio Colombo (Busto Arsizio, 11 marzo 1960) è un fumettista italiano.

Colombo è un autore della Sergio Bonelli Editore. Il suo incontro di persona con Sergio Bonelli risale al primo Dylan Dog Horror Fest, una kermesse dedicata ai lettori di incontri con registi, disegnatori, sceneggiatori e proiezioni, nella quale Colombo faceva parte dello staff organizzativo[1] insieme agli amici Stefano Marzorati[2] – scrittore e all'epoca P.R. della Sergio Bonelli Editore – e Antonio Tentori[3].

Come sceneggiatore ha incominciato la sua carriera scrivendo per Mister No, del quale ha sceneggiato più di una quindicina di storie, tra le quali si può ricordare C'era una volta a New York (Maxi n. 2), che, attraverso i disegni di Giovanni Bruzzo, racconta l'infanzia di Mister No. Sempre per la casa editrice Bonelli, ha inoltre realizzato episodi di Nick Raider e Zagor, contemporaneamente alla cura degli Almanacchi.

Poi, nel 2000, ha lasciato lo staff del pilota statunitense e insieme all'amico Mauro Boselli ha creato Dampyr[4], un'altra testata dell'editore milanese. Oltre al dittico d'apertura, scritto e sceneggiato con il coautore Boselli, il suo primo Dampyr è il n° 4 Notturno in rosso (2000), mentre dopo il n° 79 Nazikian l'oscuro (2006), nel quale convoglia, riunisce e conclude alcune sottotrame sviluppate nelle sue storie precedenti, si ritira in seguito a problemi personali di salute. Ritorna a sceneggiare Dampyr con il numero 164 Lamiah vive! del 2013, dopo sette anni di assenza.

Colombo si è occupato anche di cinema: negli anni ottanta ha realizzato alcuni documentari per la Corona cinematografica e per lo stato maggiore dell'Esercito Italiano; ha collaborato a saggi sul cinema e, in particolare, ha pubblicato il libro Lo schermo insanguinato con Antonio Tentori[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Maurizio Colombo. URL consultato il 06 agosto 2017.
  2. ^ Stefano Marzorati. URL consultato il 07 agosto 2017.
  3. ^ (IT) Undici storie esemplari di Dylan Dog, di Antonio Tentori - Essential 11, su www.lospaziobianco.it. URL consultato il 07 agosto 2017.
  4. ^ Badino, Sergio., Professione sceneggiatore : dritte, trucchi e segreti del mestiere, Tunué, 2007, ISBN 8889613297, OCLC 799687676.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN44428929 · ISNI: (EN0000 0001 1059 9449 · SBN: IT\ICCU\RAVV\063496 · BNF: (FRcb12923008w (data)