Maurizio Cenni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maurizio Cenni
Sindaco lg tempodipalio111.jpg

Sindaco di Siena
Durata mandato 14 maggio 2001 –
15 maggio 2011
Predecessore Pierluigi Piccini
Successore Franco Ceccuzzi

Dati generali
Partito politico Indipendente (dal 2012)
Precedenti:
PCI (1973-1991)
PDS (1991-1998)
DS (1998-2007)
PD (2007-2012)
Tendenza politica Socialismo democratico
Titolo di studio Laurea in Scienze economiche e bancarie
Università Università degli Studi di Siena
Professione Funzionario bancario

Maurizio Cenni (Siena, 12 gennaio 1955) è un politico e sindacalista italiano, sindaco di Siena dal 14 maggio 2001 al 15 maggio 2011.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato e cresciuto a Siena, si è diplomato all'istituto magistrale "Santa Caterina" e laureato in scienze economiche e bancarie presso l'Università degli Studi di Siena nel 1979. Nel 1978 viene assunto dalla Banca Monte dei Paschi di Siena, diventandone poi vice direttore nel 2012.[1][2]

Tra il 1994 ed 1997 ha fatto parte del consiglio di amministrazione della Robur Siena.

Contradaiolo della Nobile Contrada del Nicchio, Maurizio Cenni è sposato ed ha due figli.

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

L'impegno politico di Cenni inizia nei primi anni settanta nel Partito Comunista, fondando il circolo della Figc di Siena, insieme con Bruno Valentini, futuro sindaco della città. Si avvicina al mondo del sindacato iscrivendosi nel 1979 alla sezione di Salerno della Fisac - CGIL, diventando l'anno seguente segretario provinciale di Latina.

Viene eletto come consigliere comunale a Siena nel 1993 nelle liste del Partito dei Democratici di Sinistra, divenendone poi il capogruppo.

Riconfermatosi consigliere nel 1998, due anni dopo si candida alle primarie cittadine, battendo la sfidante Anna Carli con il 64% dei voti degli iscritti.

Il 13 maggio del 2001 Cenni diventa sindaco di Siena con il 57% dei voti, davanti al candidato del centrodestra Massimo Fabio.[3]

Sostenuto da L'Unione viene confermato sindaco nelle elezioni comunali del 28 maggio 2006, al primo turno, battendo l'ex sindaco Pierluigi Piccini, portando a termine il suo secondo mandato il 15 maggio 2011.[4][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chi siamo - MPS GCB, su mpsgestionecreditibanca.it.
  2. ^ Biografia di Maurizio Cenni, su cinquantamila.it.
  3. ^ Elezioni comunali 2001 - Siena, su repubblica.it.
  4. ^ Maurizo Cenni, su mauriziocenni.wordpress.com.
  5. ^ Elezioni comunali 2006 - Siena, su repubblica.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]