Festival internazionale del cortometraggio di Siena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Festival internazionale del cortometraggio di Siena
LuogoSiena
Anni1997 - 2008
Fondato daAssociazione culturale cortoitaliacinema
DateNovembre
GenereFestival di cortometraggi
OrganizzazioneAssociazione culturale cortoitaliacinema

Il Festival internazionale del cortometraggio di Siena (Siena International Short Film Festival) è stato una rassegna competitiva di cortometraggi organizzata dall'Associazione culturale cortoitaliacinema. Il Festival si è svolto a Siena, nel mese di novembre, per 12 edizioni, dal 1997 al 2008. La manifestazione nasce per incentivare gli incontri tra i registi indipendenti di tutto il mondo con il pubblico, promuovere retrospettive dedicate ai grandi nomi dell'animazione, delle scuole di cinema, del documentario (in chiave corta). Numerose le retrospettive dedicate a paesi africani, europei, americani, con presentazioni di libri di cinema, mostre di grafica dedicate al cinema (manifesti e fotografie), omaggi ad autori e incontri con attori.

Il festival, diretto da Piero Clemente e da Barbara Bialkowska, archivia i film pervenuti in selezione e scheda tutti i titoli, mentre durante la manifestazione è possibile visionare qualche migliaio di titoli a richiesta degli operatori del settore. Vengono pubblicati annualmente cataloghi dedicati ai film in selezione, fuori concorso e al mercato.
Nel 2009, a seguito dell'interruzione dei finanziamenti pubblici erogati alla manifestazione fin dal 1997 dal Comune di Siena[1], il Festival cessa la programmazione. L'ultima edizione si svolge a Roma, presso il Cinema dei Piccoli e nel teatro comunale di San'Oreste[2].

Premi[modifica | modifica wikitesto]

1997[modifica | modifica wikitesto]

  • Gran premio per il miglior film a Hassan Hussen, di Aktan Arym Kubat (1997)

1998[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio del pubblico a I Paladini della Santa Provvidenza di Gianluca Sodaro (1997)

2000[modifica | modifica wikitesto]

  • Menzione Speciale a Team Red, di Ann Alter (2000)

2002[modifica | modifica wikitesto]

  • Gran Premio per il miglior film a Dog, di Suzie Templeton (2001)
  • Menzione Speciale per la fiction a Episodes from the Life of Dr Jekyll and Mr Hyde, di Paul Bush (2001)

2003[modifica | modifica wikitesto]

  • Menzione speciale a Piccola Mare, di Simone Massi (2003)
  • Premio Jameson al Miglior Film a Rosso fango, di Paolo Ameli (2002)
  • Gran Premio della giuria internazionale a The House, di Vivienne Jones (2003)
  • Premio Speciale per il documentario a Bunarman, di Branko Istvancic (2003)
  • Premio Speciale per la fiction a 18 kép egy konzervgyàri làny életéböl, di Ágnes Kocsis (2003)
  • Premio Speciale per il miglior film digitale a X-film: autopsie d'une enquête di Gilles de Voghel (2002)
  • Premio Speciale per l'animazione a Biotope, di Merwan Chabane (2002)
  • Premio del pubblico a Le principe du canapè, di Mike Guermyet e Samuel Hercule (2003)
  • Menzione Speciale per la fiction a Maria Jesus, di Gianluca e Massimiliano De Serio (2003)
  • Menzione Speciale per il documentario a Rave Against the Machine, di Richard Rudy e James Harvey (2002)

2006[modifica | modifica wikitesto]

  • Gran premio per il miglior film a Bawke di Hisham Zaman (2005)
  • Gran premio Kodak per il miglior film a La memoria dei cani di Simone Massi (2006)

2007[modifica | modifica wikitesto]

2008[modifica | modifica wikitesto]

  • Gran premio per il miglior film a Smáfuglar (Piccioncini) di Runar Runarsson (2008)
  • Gran premio Kodak per il miglior film a Circolare notturna di Paolo Carboni (2007)
  • Premio Speciale della Giuria a Tramondo, di Giacomo Agnetti e Davide Bazzali (2007)
  • Premio In corto... Veritas a Baptistin, l'imbattable di Nicolas Bianco-Levrin e Julie Rembauville (2006)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comunicazione del Comune di Siena del 5 febbraio 2009, numero di protocollo 9135, oggetto: programma culturale del 2009 - festival del Cortometraggio
  2. ^ 12:57 - Festival del corto di Siena si sposta a Roma, su news.cinecitta.com. URL consultato il 23 febbraio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema