Margherita Leijonhufvud

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto della regina Margherita Leijonhufvud.

Margherita Eriksdotter Leijonhufvud (Gräfsnäs, 1 gennaio 1516Närke, 26 agosto 1551) fu una regina svedese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Appartenne ad una delle famiglie nobile più potenti della Svezia. Era figlia di Erik Abrahamsson Leijonhufvud, morto durante il Bagno di sangue di Stoccolma, e di Ebba Eriksdotter Vasa, parente del re.

Margherita era già promessa in sposa ad un altro pretendente, Svante Sture, quando Gustavo I di Svezia decise di sposarla: il fidanzamento venne rotto per amore del re e il fidanzato sposò la sorella di Margherita, Martha Leijonhufvud.

Le nozze vennero celebrate a Stoccolma il 1 ottobre 1536[1].

Nei primi anni di matrimonio, Ebba ebbe un ruolo dominante a corte, anche se non si interessò mai di politica.

Tomba di Margherita Leijonhufvud e Gustavo I di Svezia.

Di religione cattolica, Margherita non esercitò mai la sua influenza presso il marito, neanche quando questi confiscò i beni dei conventi. Tuttavia usufruì assai spesso delle prestazioni di una "Klok gumma", Brigitta Andersdotter: si trattava di una chiromante molto apprezzata e quindi ben remunerata che veniva consultata per verificare lo stato di salute della regina, che durante la sua vita matrimoniale era quasi sempre incinta.

Di ritorno da una escursione in barca a Mälaren, tra Gripsholm e Västerås, la regina si ammalò di Polmonite.

Quando morì, venne profondamente pianta dal re.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Diede al marito figli[1]:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Vasa

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Regina di Svezia Successore Flag of Sweden.svg
Caterina di Sassonia-Lauenburg 1536 - 1551 Caterina Stenbock