Marco Tropea Editore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marco Tropea Editore
Stato Italia Italia
Tipo Società a responsabilità limitata
Fondazione 1996 a Milano
Fondata da Marco Tropea
Sede principale Corso Buenos Aires, 36 - Milano
Gruppo indipendenti
Persone chiave Marco Tropea (Presidente), Cristina Ricotti (direttore editoriale), Laura Grimaldi (Autrice e traduttrice), Paco Ignacio Taibo II (Autore), Arturo Pérez-Reverte (Autore), Leonardo Padura Fuentes (Autore), Noam Chomsky (Autore), Giuseppe Genna (Autore), Gianfranco Manfredi (Autore), Antonino Zichichi (Autore)
Settore Editoria
Sito web

Marco Tropea Editore è stata una casa editrice italiana con sede a Milano, fondata nel 1996 da Marco Tropea, con l'intento di fondare un marchio editoriale all'interno del gruppo Il Saggiatore, presieduto da Luca Formenton, che si occupasse di narrativa italiana e straniera, e di una saggistica di attualità.

La storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'esperienza alla Longanesi, Marco Tropea fonda nel 1996 la propria casa editrice, con un programma realizzato da un comitato editoriale composto da Jerome Charyn, Laura Grimaldi, Luis Sepúlveda e Paco Ignacio Taibo II. I primi titoli pubblicati sono Il canto del cielo di Sebastian Faulks e La conquista della speranza, i diari inediti di Ernesto Che Guevara e Raul Castro.

Riguardo alla saggistica, ha pubblicato libri di Noam Chomsky, Giorgio Galli, Howard Zinn, Antonino Zichichi, e anche libri scritti da giornalisti italiani come Carlo Bonini, Giovanni Porzio, Carlo Rognoni, Andrea Pamparana.

Tropea aveva un catalogo di oltre 600 titoli.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN141084781