Carlo Bonini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Bonini

Carlo Bonini (Roma, 4 marzo 1967) è un giornalista e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giornalista professionista, dopo aver lavorato per il manifesto e il Corriere della Sera, occupandosi di cronaca giudiziaria, è diventato inviato del quotidiano la Repubblica.

Lamberto Dini definì in parlamento il 28 febbraio 2001 gli articoli scritti con Giuseppe D'Avanzo, che indagavano sullo scandalo Telekom Serbia, come ispirati da "manovali della CIA in Italia"[senza fonte].

Il suo primo libro La toga rossa, pubblicato nel 1998 per l'editore Tropea, vince il premio Rea per la saggistica. In seguito pubblica una biografia di Renato Vallanzasca che ha ispirato nel 2010 il film di Michele Placido, Vallanzasca - Gli angeli del male. Nel 2004 pubblica Guantánamo. Viaggio nella prigione del terrore, sulla prigione statunitense di Guantánamo.

Nel 2009 pubblica ACAB. All cops are bastard sui membri dell'unità della celere della Polizia di Stato da cui è stata tratta nel 2012 l'omonima trasposizione per la regia di Stefano Sollima.

Nel 2013 pubblica Suburra, romanzo scritto con Giancarlo De Cataldo sulla criminalità a Roma, di cui 2015 viene realizzata una versione cinematografica, sempre diretta da Stefano Sollima.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Soggetto (derivato dai suoi libri)[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN13547477 · SBN: IT\ICCU\LO1V\166259 · BNF: (FRcb16685953z (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie