Maldonado

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Maldonado (disambigua).
Maldonado
comune
Maldonado – Bandiera
Maldonado – Veduta
Localizzazione
StatoUruguay Uruguay
DipartimentoFlag of Maldonado Department.png Maldonado
Amministrazione
AlcaldeOscar de los Santos
Territorio
Coordinate34°54′S 54°57′W / 34.9°S 54.95°W-34.9; -54.95 (Maldonado)Coordinate: 34°54′S 54°57′W / 34.9°S 54.95°W-34.9; -54.95 (Maldonado)
Altitudine24 m s.l.m.
Superficie4 793 km²
Abitanti54 603 (2004)
Densità11,39 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale20000
Prefisso+042
Fuso orarioUTC-3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Uruguay
Maldonado
Maldonado
Maldonado – Mappa
Sito istituzionale

Maldonado è una città uruguaiana, capoluogo del dipartimento omonimo. Forma un unico agglomerato urbano con la cittadina di Punta del Este.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Maldonado è situata nell'Uruguay sud-orientale, a breve distanza dalla costa atlantica, lungo le rive del torrente omonimo. È situata a 95 km ad est dalla capitale Montevideo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo trae origine da Santiago Maldonado, un ufficiale in servizio sulla Santa Maria del Espinar, una delle imbarcazioni che componevano la flottiglia guidata da Sebastiano Caboto, che venne lasciato qui mentre il resto dell'equipaggio faceva ritorno in Spagna.

In seguito al trattato di Madrid del 1750, il governatore di Montevideo José Joaquín de Viana chiese al re di poter fondare due insediamenti, per contenere l'espansione portoghese nelle regioni orientali della Banda Oriental. Nell'agosto 1755, non avuta ancora una risposta dalla corte reale, Viana partì alla volta della costa atlantica dove fece insediare alcune famiglie in quella che oggi è l'odierna Maldonado.

Nel 1783, con la crescita della popolazione, poté essere istituito un cabildo, la cui effettiva assunzione risalirà solamente al 14 marzo di cinque anni dopo. Così, con la costituzione dell'assemblea, venne ufficialmente decretata anche la nascita della città di San Fernando de Maldonado, così chiamata in onore del re Ferdinando VI di Spagna.

Maldonado verrà attaccata e saccheggiata dalle truppe britanniche durante le invasioni della regione platina nel 1806-1807.

Nel maggio 1837, durante la guerra d'indipendenza riograndense giunse a Maldonado, Giuseppe Garibaldi, in fuga dai brasiliani; fu quello il suo primo ingresso nell'allora Repubblica Orientale dell'Uruguay.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Religione[modifica | modifica wikitesto]

La città è sede della diocesi di Maldonado-Punta del Este-Minas, istituita il 2 marzo 2020 e suffraganea dell'arcidiocesi di Montevideo.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

  • Museo Mazzoni

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Maldonado è attraversata dalla strada 39 che la unisce alla vicina cittadina di San Carlos e ad Aiguá, nel dipartimento di Lavalleja. La zona balneare della città è attraversata dalla strada 10, la litoranea che attraversa alcune delle principali località turistiche uruguaiane come Piriápolis e Punta del Este.

Aeroporti[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto internazionale di Laguna del Sauce è situato a 14 km ad est della città.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN150128615 · LCCN (ENn82251279 · GND (DE4499321-3 · WorldCat Identities (ENlccn-n82251279
Uruguay Portale Uruguay: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Uruguay