Dipartimento di Florida

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Florida
dipartimento
Florida – Stemma Florida – Bandiera
Localizzazione
StatoUruguay Uruguay
Amministrazione
CapoluogoFlorida
Territorio
Coordinate
del capoluogo
34°05′58″S 56°12′55″W / 34.099444°S 56.215278°W-34.099444; -56.215278 (Florida)Coordinate: 34°05′58″S 56°12′55″W / 34.099444°S 56.215278°W-34.099444; -56.215278 (Florida)
Altitudine99 m s.l.m.
Superficie10 417 km²
Abitanti68 181 (2000)
Densità6,55 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso435
Fuso orario
ISO 3166-2UY-FD
Cartografia
Florida – Localizzazione
Sito istituzionale

Il dipartimento di Florida è una regione dell'Uruguay che si localizza circa al centro del paese stesso. I dipartimenti con cui confina sono al nord Durazno, a nordest Treinta y Tres, a est Lavalleja, a nordovest Flores, a sud Canelones e, come ultimo, a sudovest San José. La superficie è di circa 10417 km², con una popolazione di circa 68181 abitanti[1]. Capitale del dipartimento è la città omonima, Florida, situata a circa 100 km dalla capitale dello stato, Montevideo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu istituito il 10 luglio 1856, anche se il primo centro abitato risale al 1760, con il Fortìn del Pintado,o di San Juan Bautista de la Frontera, costruito per difendere Montevideo dai continui saccheggiamenti cui era soggetta. La popolazione cominciò ad addensarsi nelle vicinanze del forte, fino all'erezione della prima cappella, dedicata a Nostra Signora di Lujàn. Nel 1805, su richiesta degli abitanti, il vescovo di Buenos Aires fece erigere una nuova chiesa, e nel 1809 il viceré nominò il primo curato. Ciò fu nuovamente favorevole alla creazione di un villaggio sotto l'egida di Montevideo. Il 24 aprile di quello stesso anno, il curato Figueredo, accompagnato da tre portavoce in rappresentanza dell'intera comunità, annunciava la fondazione della città di San Fernando de la Florida. I primi insediamenti furono nella città orientale, che sarebbe in seguito divenuta teatro della dichiarazione dell'indipendenza nazionale.

Nel centro della rivoluzione indipendentista[modifica | modifica wikitesto]

Quando la provincia Oriental venne invasa e conquistata dai portoghesi nel 1816, al comando di Lecor, il governo dipartimentale si separò da quello di Buenos Aires, creando una nuova provincia. Per circa un lustro il territorio rimase soggetto al potere lusitano, fin quando, con l'indipendenza del Brasile, divenne parte del suo impero. Il 19 aprile 1825 una trentina di uomini armati e comandati da Juan Antonio Lavalleja tornarono dall'esilio argentino, dando inizio a un governo provvisorio che si installa il 14 giugno nell'attuale capitale del dipartimento. Il 20 agosto venne siglato un accordo che consente alla provincia di eleggere una giunta di rappresentanti, vigilati dal generale Pérez, primo presidente del dipartimendo di Florida. La sessione inaugurale approvò tre leggi fondamentali, tra cui quella dell'indipendenza e quella dell'unione, che furono presentate alla congresso preliminare di pace nel 1828 a Rio de Janeiro, dov'erano presenti i governi di Argentina e Brasile, e un terzo governo neutrale, la Gran Bretagna. In seguito all'approvazione ufficiale dello statuto/costituzione quella che era la provincia Cisplatina divenne un paese libero ed indipendente chiamato repubblica orientale dell'Uruguay. La Piedra alta, dove la dichiarazione di indipendenza vide luce, si può ancor'oggi vedere nella città capitale del dipartimento, nei pressi del fiume Santa Lucia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La situazione geografica del dipartimento è molto favorevole alle comunicazioni di superficie, in quanto crocevia delle strade tra il nord e il sud dello stato.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento del 2004, i circa 70 000 abitanti del dipartimento occupavano 21938 abitazioni, con una media di 3,1 . Ogni 100 donne, c'erano 100,4 uomini, la cui età media era rispettivamente di 34,5 e 31,8 anni, con una media di 33,2. Il tasso di aumento della popolazione è stato del 0,071%, con 14,53 nascite e 10,08 morti ogni 1000 persone. Alla nascita, l'aspettativa di vita era di circa 76,24 anni in media, 72,98 per gli uomini e 79,63 per le donne. I nuclei familiari sono composti da 2,17 figli per ogni donna. Il reddito procapite, in città con più di 5000 abitanti, è di circa 5207 pesos al mese, divenuto nel 2005 di circa 5127.[1]

Principali centri urbani[modifica | modifica wikitesto]

(Città o cittadine con 1.000 o più abitanti, danni dal censimento del 2004, salvo se diversamente indicato)

Città Popolazione
Cardal 1.290
Casupá 2.668
Cerro Colorado 1.336
Florida 32.128
Fray Marcos 2.509
Nico Pérez 1.049
Sarandí Grande 6.362
25 de Agosto 1.794
25 de Mayo 1.845

Altri centri urbani[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo demografico[modifica | modifica wikitesto]

  • 1860: 12.170 abitanti.
  • 1908: 45.406 abitanti.
  • 1963: 63.987 abitanti.
  • 1975: 67.129 abitanti.
  • 1985: 66.474 abitanti.
  • 1996: 66.503 abitanti.
  • 2004: 68.181 abitanti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dati dell'Instituto Geográfico Militar e Instituto Nacional de Estadística (2004).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb12245105t (data)