Malcolm Turnbull

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Malcolm Turnbull
Malcolm Turnbull 2014.jpg

29° Primo ministro dell'Australia
In carica
Inizio mandato 15 settembre 2015
Capo di Stato Elisabetta II
Predecessore Tony Abbott

Leader del Partito Liberale d'Australia
In carica
Inizio mandato 14 settembre 2015
Capo di Stato Elisabetta II
Predecessore Tony Abbott

Durata mandato 16 settembre 2008 –
1 dicembre 2009
Capo di Stato Elisabetta II
Predecessore Brendan Nelson
Successore Tony Abbott

Ministro delle comunicazioni
Durata mandato 18 settembre 2013 –
14 settembre 2015
Capo di Stato Elisabetta II
Capo del governo Tony Abbott
Predecessore Anthony Albanese
Successore vacante

Ministro dell'ambiente
Durata mandato 30 gennaio 2007 –
3 dicembre 2007
Capo di Stato Elisabetta II
Capo del governo John Howard
Predecessore Ian Campbell
Successore Peter Garrett

Membro del Parlamento australiano
Durata mandato 9 ottobre 2004 –
in carica
Capo di Stato Elisabetta II
Predecessore Peter King
Successore in carica
Circoscrizione Divisione di Wentworth

Dati generali
Prefisso onorifico The Honourable
Suffisso onorifico MP
Partito politico Partito Liberale d'Australia
Università Università di Sydney, Brasenose College

Malcolm Bligh Turnbull (Sydney, 24 ottobre 1954) è un politico australiano.

È il 29° ed attuale Primo ministro dell'Australia e leader del Partito Liberale d'Australia da settembre 2015. È inoltre deputato per il suo partito nella divisione di Wentworth dal 2004.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Turnbull ha frequentato l'università di Sydney ottenendo una Bachelor of Arts e una laurea in giurisprudenza. Successivamente ha ottenuto una borsa di studio al Brasenose College dell'università di Oxford dove si è laureato in diritto civile. Prima di entrare in politica, ha svolto le professioni di giornalista, avvocato, consulente di investimento e operatore di venture capital. Dal 1993 al 2000 è stato il presidente del Movimento Repubblicano Australiano.

Durante il governo presieduto da John Howard ha avuto un breve incarico come ministro dell'ambiente nel 2007; l'anno successivo viene eletto per la prima volta come capo di partito a settembre 2008, diventando al contempo leader dell'opposizione. Nel novembre 2009 il suo supporto alla Carbon Tax voluta dal partito laburista spacca il partito liberale, e il mese successivo perde la leadership contro Tony Abbott.[1] Inizialmente intenzionato a lasciare la politica, Turnbull rimane come deputato e arriva a far parte del governo di Abbott quale ministro delle comunicazioni nel settembre 2013.

Il 14 settembre 2015 Turnbull sfida Abbott per la leadership di partito, e vince il relativo scrutinio con 54 voti contro i 44 di Abbott. Gli succede quindi come primo ministro il giorno successivo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il metodo australiano, ilpost.it, 17 settembre 2015. URL consultato il 19 settembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Primo ministro dell'Australia Successore Flag of Australia.svg
Tony Abbott 15 settembre 2015 - in carica -
Controllo di autorità VIAF: (EN1553625 · LCCN: (ENn88053591 · ISNI: (EN0000 0000 8192 7676 · GND: (DE1082752665