Macromedia FreeHand

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
FreeHand
software
Logo
Macromedia FreeHand MX
Macromedia FreeHand MX
GenereComputer grafica
SviluppatoreAltsys Corporation
Macromedia
Adobe
Data prima versione1988
Sistema operativomacOS
Microsoft Windows
Linguaggio
Licenza(licenza non libera)
Sito web

FreeHand era un editor professionale di grafica vettoriale, disponibile per piattaforma Macintosh e Windows. Oltre al disegno vettoriale, il software permetteva l'impaginazione di testi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

FreeHand fu originariamente sviluppato da Altsys Corporation e pubblicato per la prima volta nel 1988 da Aldus Corporation e commercializzato appunto con il nome Aldus FreeHand. Nel 1995 Macromedia acquisì Altsys e i diritti di FreeHand in seguito all'acquisizione di Aldus da parte di Adobe nel settembre 1994.[1]

Sviluppato in origine per la piattaforma Mac, fu soltanto dalla versione 3 (1991) che FreeHand fu portato sia su piattaforma DOS/Windows che su piattaforma NEXTSTEP, ma per quest'ultima FreeHand prese il nome di Virtuoso.

Nel 2003 l'applicazione giunse alla sua undicesima versione, FreeHand MX, inclusa anche nel pacchetto di programmi Macromedia Studio MX 2004. Nel 2005, in seguito all'acquisizione di Macromedia da parte di Adobe, FreeHand non venne più incluso nella suite Studio ma continuò a essere venduto separatamente. Dalla versione CS3 della Adobe Creative Suite, Adobe scelse però di privilegiare il proprio prodotto storico, Illustrator, a discapito dell'ormai ex-concorrente FreeHand. Lo sviluppo di FreeHand fu quindi interrotto, Adobe smise di fornire aggiornamenti e Freehand diventò un abandonware.[2] Dalla versione CS6 di Illustrator non fu più possibile aprire e convertire i files di FreeHand, cosa che rimase quindi possibile realizzare solo fino a Illustrator CS5.

Free FreeHand[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre del 2009, in risposta alla scelta di Adobe, venne creata un'organizzazione di protesta chiamata Free FreeHand, con lo scopo di salvare il software e chiedere ad Adobe di mantenerlo. Il movimento raccolse circa 6.500 persone e, dopo diverse richieste rimaste inascoltate, nel 2011 fece causa ad Adobe Systems Inc. per supposta violazione della legge antitrust[3], senza però riuscire ad ottenere il ripristino dello sviluppo di FreeHand. Il movimento si riorganizzò allora sotto il nome FreeHand Forum con il nuovo scopo di ottenere la liberazione della licenza di FreeHand e per poter creare una community per lo sviluppo del programma.[4]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

FreeHand veniva utilizzato in alcuni studi grafici, tipografie, agenzie pubblicitarie o di design, sia per il disegno che per la creazione di brevi pubblicazioni, come opuscoli, volantini o semplici periodici.[5]

Tra i punti forti dell'interfaccia, che era relativamente semplice e leggera, e permetteva di lavorare bene anche su computer non particolarmente veloci, c'erano una buona gestione del testo e una certa precisione nel posizionamento degli oggetti. Non ultima, risultava importante la possibilità di utilizzare un formato ampiamente diffuso tra i professionisti.

Non era particolarmente usato nel campo del disegno artistico e dell'impaginazione di libri e riviste, campi in cui era possibile trovare software più adatti: due esempi erano, rispettivamente, Adobe InDesign e QuarkXPress. Anche la gestione degli effetti di trasparenza risultava datata, in particolare abbinati all'uso di tinte piatte, se rapportata ad applicativi come Adobe Illustrator: l'esportazione in formato PDF non consentiva infatti versioni Acrobat superiori alla 1.3.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) History of Macromedia, Inc. – FundingUniverse, su www.fundinguniverse.com. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  2. ^ (EN) Adobe - FreeHand MX, su www.adobe.com. URL consultato il 10 gennaio 2018.
    «No updates to FreeHand have been made for over four years, and Adobe has no plans to initiate development to add new features or to support Intel-based Macs and Windows Vista.».
  3. ^ (EN) As Adobe gets sued for killing FreeHand, Corel gently offers its alternatives, su betanews.com. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  4. ^ (EN) FreeHand Forum, su freehandforum.org. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  5. ^ (EN) Who Uses FreeHand?, su freefreehand.org, 7 maggio 2011. URL consultato il 13 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 7 maggio 2011).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]