Adobe PageMaker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adobe PageMaker
software
Logo
GenereDesktop publishing
SviluppatoreAdobe Systems
Data prima versione1985
Ultima versione7.0.2 (30 marzo 2004)
Sistema operativoMicrosoft Windows
macOS(9)
macOS
MS-DOS, OS/2 (versione 3.01)
LicenzaSoftware proprietario
(licenza non libera)
Sito webAdobe PageMaker

PageMaker fu il primo programma per il desktop publishing, inizialmente messo in commercio dalla Aldus Corporation nel 1985 per l'Apple Macintosh e l'anno successivo per MS-DOS. È basato sul linguaggio per la descrizione delle pagine PostScript, sviluppato da Adobe.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

PageMaker divenne una pietra miliare nel mondo dei personal computer. All'inizio del 1988 ne esistevano versioni in 12 lingue, incluso il giapponese, commercializzate in 25 paesi e installate in oltre 100 000 copie[1].

La prima versione uscì solo per Macintosh, mentre la prima versione per MS-DOS corrispondeva come funzionalità alla versione 2 per Macintosh. A partire da PageMaker 3 la numerazione venne allineata tra le due piattaforme, per cui non esiste una versione 2 per MS-DOS.[2]

Leader del mercato del DTP nei primi anni, si vide successivamente surclassato da QuarkXPress, che poteva offrire all'utente una produttività generalmente ritenuta superiore. Una roccaforte di PageMaker rimase in ogni caso il settore librario, a causa delle sue mai raggiunte capacità nella gestione di testi lunghi.[senza fonte]

Nel 1994 Aldus fu acquisita da Adobe, che continuò lo sviluppo dell'applicazione. La versione più recente è PageMaker 7.0.2, uscita il 30 marzo 2004, anche se per entrambi i sistemi supportati nel frattempo sono usciti degli aggiornamenti.

Molti elementi di interfaccia grafica introdotti nel programma sono stati adottati dagli altri programmi della Adobe Creative Suite.

Adobe ha riposizionato PageMaker come programma per privati e piccole imprese, mentre Adobe InDesign è rivolto all'editoria professionale. Il programma è particolarmente adatto a pubblicazioni dal design semplice. Successivamente la linea PageMaker è stata abbandonata del tutto; il supporto tecnico di base è cessato nel 2011.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anteprima mondiale PageMaker 3, in MCmicrocomputer, nº 74, Roma, Technimedia, maggio 1988, pp. 171-173, ISSN 1123-2714 (WC · ACNP).
  2. ^ MCmicrocomputer 84.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica