Ludwig Gaim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ludwig Gaim
NascitaDeggendorf, 1º aprile 1892
MorteDeggendorf, 10 gennaio 1979[senza fonte]
Dati militari
Paese servitoGermania Impero tedesco
Forza armataWar Ensign of Germany (1903–1919).svg Deutsches Heer
ArmaEsercito
CorpoLuftstreitkräfte
SpecialitàCaccia
UnitàFFA 293, Jasta 39
GradoVizeFeldwebel
DecorazioniMedaglia d'onore al valor militare
voci di militari presenti su Wikipedia

Ludwig Gaim (Deggendorf, 1º aprile 1892Deggendorf, 10 gennaio 1979[senza fonte]) è stato un aviatore tedesco, asso dell'aviazione della Luftstreitkräfte durante la Prima guerra mondiale con 5 abbattimenti accreditati. Terminò la guerra come VizeFeldwebel. Gaim sarebbe tornato al servizio della sua nazione durante la seconda guerra mondiale dopo essersi unito al Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori. Arrivò a al grado di Standartenführer nelle Schutzstaffel.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ludwig Gaim nacque a Deggendorf nel Regno di Baviera il 1º aprile 1892. Si unì ad un'unità di artiglieria nel Deutsches Heer (1871-1919) nell'agosto 1914. Prestò servizio nella battaglia di Verdun e fu insignito della Croce di Ferro di seconda classe il 21 ottobre 1914. Continuò il servizio di artiglieria fino al luglio 1916. Si trasferì poi nel Luftstreitkräfte per il servizio in aviazione con la Flieger-Abteilung (Artillerie) 293 (Distaccamento Flier (Artillery) 293). Volò in missioni di direzione d'artiglieria ed altre missioni di ricognizione con questa unità fino al ferimento il 6 gennaio 1917. Fu promosso a VizeFeldwebel il 25 maggio 1917. Dopo essersi ripreso dalla ferita, si brevettò come pilota da caccia sui monoposto. Dopo il brevetto, fu spedito in Italia per unirsi alla Jagdstaffel 39 (Fighter Squadron 39) il 27 giugno 1917. Tra il 25 ottobre e il 30 dicembre 1917 abbatté cinque aerei italiani. Fu nuovamente ferito in azione, mentre otteneva la sua quinta vittoria. Il 25 ottobre abbatte il Caproni Ca3 4062 della 6ª Squadriglia con equipaggio Cesare Baccili, Pietro Cattai, Luigi Ferippi e Eugenio Violi (tutti caduti) sopra San Leonardo (Italia).

Gaim accompagnò la Jasta 39 al suo ritorno in servizio sul settore di Reims del Fronte occidentale (1914-1918) nel marzo 1918. Non avrebbe ottenuto altre vittorie prima di lasciare la squadriglia il 4 aprile 1918.

Gaim combatté anche nella seconda guerra mondiale come soldato nelle Schutzstaffel. Si unì al Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori come membro numero 763.780 ed alle Schutzstaffel come membro numero 279.441. Il 9 novembre 1943 ottenne il grado di SS-Standartenführer ed Oberleutnant der Reserve.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Croce di Ferro di I classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di I classe
Croce di Ferro di II classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di II classe

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Franks, Norman; Bailey, Frank W.; Guest, Russell. Above the Lines: The Aces and Fighter Units of the German Air Service, Naval Air Service and Flanders Marine Corps, 1914–1918. Grub Street, 1993. ISBN 0-948817-73-9, ISBN 978-0-948817-73-1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6037155566441613380001