Luciano Parinetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Luciano Parinetto (Brescia, 1934Chiari, 22 dicembre 2001[1]) è stato un filosofo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha insegnato filosofia morale all'Università degli Studi di Milano[2][3][1]. Nella sua opera convergono tanto lo studio delle filosofie orientali (fu traduttore in italiano del Tao Te Ching di Lao Tzu) che influenze di pensatori sia classici, come (Eraclito, Nietzsche e Marx), sia contemporanei della filosofia occidentale, quali Deleuze e Guattari. È considerato uno degli interpreti eterodossi del marxismo in Italia[da chi?]. Luciano Parinetto, grazie alla sua una profonda cultura musicale[non chiaro], fu recensionista del settimanale L'Eco di Brescia[4]; fu anche collaboratore del periodico La Verità[3][5][6][7].

Pensiero e tematiche affrontate[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua attività si concentrò in particolar modo sull'analisi delle persecuzioni dei movimenti ereticali e sulla stregoneria[8], nella cui repressione Parinetto leggeva il tentativo di annichilimento di qualsiasi diversità sociale da parte del potere non solo religioso, ma anche economico e culturale[senza fonte]. Ha contribuito alla comprensione dell'emarginazione delle istanze sociali e culturali minoritarie contemporanee e del passato[senza fonte]. Altro tema centrale dell'opera di Parinetto è stata l'alchimia, intesa come sapere contrapposto alla scienza moderna e volto alla trasformazione dell'umano anziché del sociale[2].

La biblioteca personale di Parinetto, grazie alla donazione della sorella Mariagrazia, nel 2002 è confluita nel Fondo Parinetto ospitato presso la Fondazione Biblioteca Morcelli - Pinacoteca Repossi di Chiari[1][9].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Magia e ragione. Una polemica sulle streghe in Italia intorno al 1750, Firenze, La Nuova Italia, 1974.
  • Né dio né capitale, Ed. Contemporanea, 1976.
  • Corpo e rivoluzione in Marx. Morte, diavolo, analità, Moizzi-contemporanea, 1977.
  • Marx e Shylock, Unicopli, 1982.
  • Streghe e politica, Istituto Propaganda Libraria, 1983
  • Faust e Marx, Pellicani, 1989; Mimesis, 2004.
  • Alchimia e utopia, Pellicani, 1990; Mimesis, 2004.
  • Nostra signora dialettica, Pellicani, 1991.
  • Solilunio: erano donne le streghe?, Pellicani, 1991.
  • Processo e morte di Giordano Bruno: i documenti, con un saggio, Rusconi, 1995.
  • Il ritorno del diavolo, Mimesis, 1996.
  • Marx diverso perverso, Unicopli, 1997.
  • La traversata delle streghe nei nomi e nei luoghi e altri saggi, Colobrì, 1997.
  • I Lumi e le streghe, Colibrì, 1998.
  • Streghe e potere: il capitale e la persecuzione dei diversi, Rusconi, 1998.
  • La rivolta del diavolo: Lutero, Müntzer e la rivolta dei contadini in Germania, Rusconi, 1999.
  • Gettare Heidegger, Mimesis, 2002.
Curatele e traduzioni
  • Karl Marx, Sulla religione, La nuova Italia, 1980.
  • Jacob Böhme, La vita sovrasensibile. Dialogo tra un maestro e un discepolo (1624), Mimesis, 1998.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Manuele Bellini, Il Fondo Parinetto tra marxismo, stregoneria e alchimia, in Emilio Renzi e Gabriele Scaramuzza (a cura di), La filosofia e le arti, Materiali di estetica, terza serie, n. 4.1, Milano, Università degli Studi di Milano, novembre 2017, pp. 484-489, ISSN 2283-558X (WC · ACNP). URL consultato il 1° luglio 2021.
  2. ^ a b Nicoletta Poidimani, Mors lucina. In ricordo di Luciano Parinetto (PDF), su nicolettapoidimani.it. URL consultato il 30 giugno 2021.
  3. ^ a b Renzo Baldo, Memorie e ritratti (PDF), a cura di Luciano Fausti, Gavardo, Liberedizioni – secondorizzonte, 2018. URL consultato il 30 giugno 2021. Ospitato su adrianopiacentini.it.
  4. ^ Antonio Fappani (a cura di), Eco (L') di Brescia, in Enciclopedia bresciana, vol. 3, Brescia, La Voce del Popolo, 1978, OCLC 163181930, SBN IT\ICCU\MIL\0272987.
  5. ^ Renzo Baldo, Luciano Parinetto, su Tysm, Tysm Review, 2 gennaio 2009, ISSN 2037-0857 (WC · ACNP). URL consultato il 30 giugno 2021. Ospitato su tysm.org.
  6. ^ Antonio Fappani (a cura di), Verità (La). Organo bisettimanale della Federazione Comunista di Brescia, in Enciclopedia bresciana, vol. 20, Brescia, La Voce del Popolo, 2005, OCLC 300015374, SBN IT\ICCU\LO1\1042274.
  7. ^ La Verità (PDF), su Catalogo Emeroteca, musilbrescia.it, pp. 100-102. URL consultato il 17 settembre 2019.
  8. ^ Luciano Parinetto, Una polemica sulle streghe in Italia intorno al 1750, su arifs.it, Brescia, ARIFS – Associazione per ricerca e insegnamento di filosofia e storia. URL consultato il 30 giugno 2021.
  9. ^ Un sito "archeologico - bibliografico": La biblioteca Morcelli di Chiari, su morcellirepossi.it, Fondazione Biblioteca Morcelli – Pinacoteca Repossi. URL consultato il 30 giugno 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54169210 · ISNI (EN0000 0000 5509 9360 · LCCN (ENn83142330 · GND (DE121237478 · BNF (FRcb12059057m (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n83142330