Logopedia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La logopedia (dalle parole greche logos "discorso" e paideia "educazione") è una branca della medicina che si occupa della prevenzione e della cura delle patologie e dei disturbi della voce, del linguaggio, della comunicazione, della deglutizione e dei disturbi cognitivi connessi (relativi, ad esempio, alla memoria e all'apprendimento).

Si occupa, inoltre, dello studio delle funzioni corticali superiori e del loro fondamento neurobiologico connessi al linguaggio, alla memoria e all'apprendimento.

Patologie d'interesse logopedico[modifica | modifica wikitesto]

Logopedista[modifica | modifica wikitesto]

Le due principali aree del linguaggio, l'area di Broca e l'area di Wernicke

I logopedisti elaborano, anche in équipe multidisciplinare, il bilancio logopedico volto all'individuazione e alla soddisfazione del bisogno di salute del paziente; praticano attività terapeutica per la rieducazione delle disabilità comunicative e cognitive, utilizzando terapie logopediche di abilitazione e riabilitazione della comunicazione e del linguaggio, verbali e non verbali; propongono l'adozione di ausili, ne addestrano all'uso e ne verificano l'efficacia; svolgono attività di studio, didattica e consulenza professionale nei servizi sanitari e in quelli ove si richiedono le loro competenze professionali; verificano le rispondenze della metodologia riabilitativa attuata agli obiettivi di recupero funzionale; svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o in regime libero professionale.

Ordinamento italiano[modifica | modifica wikitesto]

Il profilo professionale del logopedista in Italia è definito nel decreto ministeriale 14 settembre 1994, n. 742, che prevede:

Endoscopia laringea. Al centro le corde vocali.

L'ordinamento italiano non prevede un albo professionale dei logopedisti. In carenza, come è avvenuto per altre professioni sanitarie non soggette ad iscrizione ad albi, la Federazione Logopedisti Italiani (FLI), nata a seguito di un movimento associazionistico volontario e senza scopo di lucro, tutela e promuove la professione del logopedista.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Oskar Schindler, Breviario di patologia della comunicazione, Volume primo, Torino, Omega, 1980. ISBN 8872410193.
  • Oskar Schindler, Breviario di patologia della comunicazione, Volume secondo, Torino, Omega, 1985. ISBN 8872410215.
  • American Speech-Language-Hearing Association (ASHA), Definitions of Communication Disorders and Variations, 1993.
  • D.A. DeBonis, D. Moncrieff, Auditory processing disorders: an update for speech-language pathologists, febbraio 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4074309-3