Logofobia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La logofobia può essere definita come la paura ingiustificata delle parole e del loro utilizzo. Con il termine "logofobia" quindi si indica generalmente un insieme di sentimenti, pensieri e comportamenti avversi all'utilizzo di determinate parole, all'oggetto o all'idea definiti da tali parole e, per estensione, a coloro che le impiegano. Per logofobia si può intendere anche la paura di parlare in pubblico.

Logofobia deriva dal greco logos (discorso) e fobos (paura).

Conseguenze della logofobia[modifica | modifica wikitesto]

Le violente reazioni negative all'utilizzo di determinate parole possono talvolta essere evitate grazie a perifrasi che rappresentano sostanzialmente il medesimo pensiero, ma senza citare il termine oggetto di fobia. Ad esempio, la fobia della parola "dio/divinità" non si manifesta quando vengono utilizzate parafrasi tipo "entità o energia che unisce e compenetra tutto."

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]