Lingua tsonga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tsonga
xiTsonga
Parlato in Sudafrica, Mozambico
Locutori
Totale 4 milioni
Altre informazioni
Scrittura Alfabeto latino
Tassonomia
Filogenesi Lingue niger-kordofaniane
 Lingue congo-atlantiche
  Lingue volta-congo
   Lingue benue-congo
    Lingue bantoidi
     Lingue bantu
      Lingue tswa-ronga
Statuto ufficiale
Ufficiale in Sudafrica
Codici di classificazione
ISO 639-1 ts
ISO 639-2 tso
ISO 639-3 tso (EN)
Glottolog tson1249 (EN)
South Africa 2011 Tsonga speakers proportion map.svg
Distribuzione dei locutori L1 in Sudafrica nel 2011

La lingua tsonga, conosciuta anche con i nomi di thonga, tonga, gwamba, shangaan o shangana,[1] (nome nativo xiTsonga) è una lingua tswa-ronga parlata in Sudafrica e Mozambico.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati del censimento sudafricano del 2011,[2] i locutori L1 sono 2.277.148, pari al 4,5% della popolazione, stanziati principalmente nelle province del Limpopo e del Gauteng.

Secondo Ethnologue,[3] la lingua è inoltre parlata da 1.710.000 persone in Mozambico (dato del 2006) e da 19.000 persone nello Swaziland (dato del 1993). La lingua è attestata anche nello Zimbabwe sudorientale, vicino al confine con il Mozambico. La stima complessiva dei locutori è di circa 4 milioni.

Lingua ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

Lo tsonga è una delle undici lingue ufficiali del Sudafrica[4]

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Lo tsonga viene classificato all'interno del gruppo delle lingue tswa-ronga, compreso all'interno del gruppo S della classificazione di Guthrie delle lingue bantu; ha similarità con le altre lingue identificate nel gruppo (tswa e ronga), parlate prevalentemente in Mozambico, con le quali ha un elevato grado di mutua comprensibilità[1] tanto che vengono a volte considerati come tre distinti dialetti di una stessa lingua.[5]

Secondo Ethnologue,[1] la classificazione della lingua tsonga è la seguente:

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Per la scrittura si usa l'alfabeto latino.[1]

Esempio di testo[modifica | modifica wikitesto]

Padre nostro in Tsonga:

Tata wa hina la nge matilweni,
vito ra wena a ri hlawuleke;
a ku te ku fuma ka wena;
ku rhandza ka wena a ku endliwe misaveni,
tanihi loko ku endliwa tilweni.
U hi nyika namuntlha vuswa bya hina bya siku rin'wana ni rin'wana;
u hi rivalela swidyoho swa hina,
tanihi loko na hina hi rivalela lava hi dyohelaka;
u nga hi yisi emiringweni,
kambe u hi ponisa eka Lowo biha,
Amen.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Tsonga, in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  2. ^ Census 2011 - Census in brief (PDF), Statistics South Africa.
  3. ^ (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Tswana, in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  4. ^ South Africa, su The World Factbook, Central Intelligence Agency.
  5. ^ (EN) Lingua tsonga sul sito PanAfriL10n

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Bandiera della Repubblica Sudafricana Lingue ufficiali della Repubblica Sudafricana Bandiera della Repubblica Sudafricana
afrikaans | inglese | ndebele del sud | sotho del nord | sotho del sud
tswana | swati | tsonga | venda | xhosa | zulu
Controllo di autorità LCCN: (ENsh85138332 · BNF: (FRcb119579184 (data)