Lingua nahuatl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nahuatl (nāhuatlàtōlli)
Parlato in Messico
Persone 1,5 milioni (2010)
Classifica non nelle prime 100
Filogenesi Lingue uto-azteche
Codici di classificazione
ISO 639-2 nah
ISO 639-5 nah
Estratto in lingua
Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, art. 1
Nochi tlakamej uan siuamej kipiaj manoj kuali tlakatisej, nochi san se totlatechpouiltilis uan titlatepanitalojkej, yeka moneki kuali ma timouikakaj, ma timoiknelikaj, ma timotlasojtlakaj uan ma timotlepanitakaj.
Nahuatl in Mexico.svg
Ripartizione dei locutori nahuatl per stato.

Il nāhuatl è una lingua uto-azteca[1] parlata in Messico.

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

Conosciuto anche come lingua messicana, era l'idioma parlato dal popolo oggi identificato come nahua (Aztechi, Colhua, Tepanechi, Acolhua e Toltechi). Di recente, studiosi nei vari campi della ricerca sulla Mesoamerica, hanno avanzato l'ipotesi che il nahuatl sarebbe stata una delle lingue parlate ai tempi della leggendaria Teotihuacan.[senza fonte]

Oggi il termine "nahuatl" è usato spesso in due diverse accezioni, che si stanno dimostrando via via più incompatibili: per indicare la lingua nahuatl classica di cui sopra (e che non è più parlata comunemente in nessun posto) e per indicare una moltitudine di dialetti correnti (alcuni dei quali riescono incomprensibili gli uni agli altri) che sono attualmente parlati da oltre 1,5 milione di persone in quello che è il Messico di oggi.[2]

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica sorgente]

Tutti questi dialetti dimostrano l'influenza della lingua spagnola, alcuni più di altri, ma è importante notare che, in ognuno di questi, molti aspetti essenziali della natura della lingua classica sono andati perduti (esattamente come è successo con il latino classico nel suo evolversi nelle diverse lingue romanze).[senza fonte]

Secondo lo standard ISO 639-5, il codice collettivo nah individua un gruppo di lingue chiamate lingue nahuatl.[1]

Secondo Ethnologue,[3] le lingue nahuatl sono le seguenti:[4]

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Secondo lo standard ISO 639-5, le lingue nahuatl sono un sottogruppo delle lingue uto-azteche.[1]

Secondo Ethnologue,[3] la classificazione delle lingue nahuatl è la seguente:

  • Lingue uto-azteche
    • Lingue uto-azteche meridionali
      • Lingue corachol-azteche
        • Lingue nahua
          • Lingue nahuatl

Storia[modifica | modifica sorgente]

È stata la lingua franca della Mesoamerica durante il millennio intercorso tra il VII secolo e la fine del XVI secolo dell'era attuale.[senza fonte]

Esempi[modifica | modifica sorgente]

Padre Nostro:

Tat nupal tey tinemi tic en ylhuicatl
Qualtilia nite titukey
Tihuitz naja ueytlatocayotl
Tichas tecu titelechuelca
Tic en tal ken tic en ylhuicatl
Timacan axan nupal tamal ihuan mumuztac
Malhuia tupal teyolitlacoliztli
Ken nusan tejemet malhuia ca en tey tejemet tejemet teyolitlacani
Inte tejemet excau uetzi tic en teyeyecoliztli
Ihuan maquitxia ipal teyec
Ijki

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Codes for the Representation of Names of Languages Part 5: Alpha-3 code for language families and groups.
  2. ^ INEGI 2010: Censo de Población y Vivienda 2010.
  3. ^ a b (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Nahuatl in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  4. ^ Riconoscendo l'arbitrarietà delle definizioni, nella nomenclatura delle voci viene usato il termine "lingua" se riconosciute tali nelle norme ISO 639-1, 639-2 o 639-3. Per gli altri idiomi viene usato il termine "dialetto".

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]