Lina Termini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Lina Termini
Lina Termini nel 1939 all'EIAR
NazionalitàBandiera dell'Italia Italia
GenereMusica leggera
Periodo di attività musicale1939 – 1944
EtichettaParlophon, Cetra

Carmela "Lina" Termini (Agrigento, 11 gennaio 1918Torino, 21 aprile 2004) è stata una cantante italiana, attiva durante gli anni della seconda guerra mondiale. Nella sua breve carriera canora si esibì e incise per le orchestre Angelini e Barzizza, e divenne nota per brani come Una romantica avventura e Ma l'amore no.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Agrigentina ma cresciuta a Torino per via del lavoro di suo padre ferroviere, studiò al conservatorio cittadino[1] e prese parte nel gennaio 1939 al concorso per voci nuove Gara nazionale per gli artisti della canzone indetto dall'EIAR nel capoluogo piemontese[2], risultando tra le vincitrici avviate alla carriera canora radiofonica: debuttò nel febbraio successivo in una trasmissione musicale cantando per l'orchestra del maestro Barzizza[3].

Ancora con l'orchestra Barzizza incise diversi brani, tra i quali Una romantica avventura; seguì il direttore nei suoi continui spostamenti per l'Italia, dapprima a Bologna e poi a Montecatini, a causa della guerra[1]; dal 1941 iniziò a cantare anche per l'orchestra del maestro Angelini e incise altri brani di successo, oltre a esibirsi per i militari impegnati nel conflitto. Di tale periodo sono canzoni come Lilì Marlene, Ma l'amore no, Sempre e altre[1].

Nel 1940 era apparsa nel ruolo di sé stessa nel film-documentario di Giacomo Gentilomo dedicato all'EIAR Ecco la radio![4], unico suo ruolo cinematografico accreditato.

Cessò l'attività nel 1944 dopo il matrimonio con Francesco Guerra (1917–1998) con cui ebbe una figlia; visse a Torino fino alla morte avvenuta a 86 anni nel 2004 e comunicata a esequie avvenute[5].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

  • 1939 – Con te (Parlophon, GP 92775)
  • 1939 – Tu sei bella come il cielo (Parlophon, GP 92775)
  • 1939 – Nel cielo c'è una canzone d'amore/Ricordami (con Michele Montanari, Parlophon, GP 92829)
  • 1939 – È troppo bello per essere vero (Parlophon, GP 92830)
  • 1939 – Una sola parola (Parlophon, GP 92830)
  • 1939 – Vecchia canzone d'amore/Ultimo amore (Parlophon, GP 92831)
  • 1939 – Nuvole di fumo (Parlophon GP 92857)
  • 1939 – Viole nel pensiero (Parlophon, GP 92859)
  • 1939 – Mailù (con Michele Montanari, Parlophon GP 92871)
  • 1939 – Poche sillabe (Parpholon GP 92871)
  • 1939 – Canzone d'Haway/Sempre… sempre (Solo lato B, Parlophon, GP 92934)
  • 1939 – Signora Illusione/Mustafà (Solo lato A, Parlophon, GP 93032)
  • 1939 – Serenata del cuore/Cucù… cucù… (con il Trio Lescano, lato B, Parlophon, GP 93082)
  • 1939 – Sul mare silente/Non canto per nessuno (Parlophon, GP 93167)
  • 1940 – Partirai? (Parlophon GP 92990)
  • 1940 – Giardino d'inverno (Parlophon GP 93113)
  • 1940 – Sai cosa vuol dire (Ich liebe Dich) (Parlophon GP 93156)
  • 1940 – Senza domani (Parlophon GP 93170)
  • 1940 – Mentre suonavi Chopin (Cetra IT 787)
  • 1940 – Tornerò dove vuoi tu (Cetra IT 790 e DC 4161)
  • 1940 – Fiore di montagna (con Alfredo Clerici, Cetra IT 835)
  • 1940 – Carmencita/Serenata a Juanita (con Alfredo Clerici, lato B, Cetra, IT 852)
  • 1940 – Una romantica avventura/Macariolita (Cetra, IT 869)
  • 1940 – La canzone di tutti/Dove ti incontrai (Cetra, IT 880)
  • 1940 – Alba triste (Cetra IT 898)
  • 1940 – Azzurro (Cetra IT 914)
  • 1940 – Sento nel cuor (Cetra IT 986)
  • 1941 – La paloma/Vieni sul mar (con Ernesto Bonino, lato B, Cetra, DC 4031)
  • 1941 – Ti vorrei dimenticare/Prendetemi per la mano (Cetra, IT 861)
  • 1941 – Lilì Marlen/Caro papà (Lato A, Cetra, DC 4004 ristampato nel 1942 come IT 1186)
  • 1941 – Tutto passa e si scorda/Fiocco di lana (Cetra, DC 4137)
  • 1941 – Una romantica avventura/Fammi sognare (Cetra, DC 4160)
  • 1942 – Adorazione/Canta il ruscello (con Alfredo Clerici, lato B, Cetra, IT 1094)
  • 1942 – Bionda mia bella bionda/La pupa della nonna (con Silvana Fioresi, lato B, Cetra, IT 1100)
  • 1943 – Ma l'amore no/La porta chiusa (Cetra, DC 4177)
  • 1944 – Venezia, la luna e tu/Canta il ruscello (con Aldo Donà e Oscar Carboni, Cetra, DC 4302)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c DCI.
  2. ^ Mario Zucco, Nuove voci gentili (o quasi) e cinque maschie o quasi, in Stampa Sera, 19 gennaio 1939, p. 4.
  3. ^ Radio 27 febbraio, in Stampa Sera, 27 febbraio 1939, p. 2.
  4. ^ Ecco la radio!, in Rivista del Cinematografo, Roma, Fondazione Ente dello Spettacolo. URL consultato il 7 dicembre 2022.
  5. ^ Annunci funebri, in La Stampa, 25 aprile 2004, p. 14.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 6219 3768 · SBN DDSV012375