Liceo classico Pilo Albertelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Liceo classico statale "Pilo Albertelli"
Logo pilo albertelli.png
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàRoma
IndirizzoVia Daniele Manin 72
SuccursaliVia Dell'Esquilino 31
Organizzazione
TipoLiceo classico
OrdinamentoPubblico
Fondazione1880
PresideAntonietta Corea
Sito web

Il Pilo Albertelli è un liceo classico statale di Roma. Sito in via Daniele Manin 72, è uno dei più antichi licei della città.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1879 come Terzo liceo regio, nel 1881 l'istituto chiese al re di poter cambiare il nome in Umberto I; il sovrano acconsentì di buon grado inviando una lettera[1] della sua segreteria particolare all'allora Ministro della Pubblica Istruzione[2].

Nell'eccidio delle Fosse Ardeatine del 1944 trovò la morte anche Pilo Albertelli, professore di storia e filosofia del liceo Umberto I. In ricordo della personalità di Albertelli e per preservare la memoria di un evento tanto drammatico, ma anche significativo per la rinascita morale della Repubblica Italiana, alcuni anni dopo la scuola fu a lui intitolata. Tra i docenti, si ricorda il filosofo, pedagogista e medico Nicolò d'Alfonso, che vi insegnò filosofia dal 1889 al 1903, a cui è dedicata la biblioteca d'istituto.

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

Geograficamente l'istituto appartiene all'ambito territoriale comprendente i rioni Monti, Esquilino, Castro Pretorio e Pinciano. Per tradizioni storiche e culturali il liceo è, però, punto di riferimento soprattutto dei rioni Esquilino, Monti e Trevi.

Il liceo ha un bacino di utenza eterogeneo e variegato, che si estende, a partire dalla prima circoscrizione, lungo le direttrici della Prenestina, della Tiburtina, della Tuscolana e dell'Appia.

Per onorare Enrico Fermi, la scuola ha promosso nel 1996 l'associazione culturale "Comitato Panisperna", con l'obiettivo prioritario di trasformare i locali che ospitavano l'istituto di fisica in cui Fermi lavorò, proprio in Via Panisperna, in Museo storico della fisica e centro studi e ricerche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]