Laurie Allan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Laurie Allan
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Jazz[1]
Rock progressivo[2]
Periodo di attività 1967-1979
Strumento batteria
Gruppi Delivery
Gong
Gruppi e artisti correlati Roy Harper
John McLaughlin
Daevid Allen
Robert Wyatt
Chris Spedding

Laurie Allan (Londra, 19 febbraio 1943) è un batterista e percussionista britannico.

Pur essendo un musicista jazz, nel corso della sua breve carriera musicale ha dimostrato il suo grande talento e la sua versatilità. Ha collaborato con musicisti di primo piano spaziando tra il blues, il folk, la fusion e lo stesso jazz. Il genere che gli ha regalato maggior fama è stato il rock progressivo, di particolare rilievo i suoi lavori con i Delivery, i Gong e Robert Wyatt, artisti legati alla scena di Canterbury.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Comincia a suonare la batteria a 12 anni e si mette in luce nei primi anni sessanta nei circoli jazzistici londinesi. Tra gli artisti da cui trae ispirazione vi sono Elvin Jones, Ed Blackwell, Billy Higgins e Roy Haynes.[1] È del 1967 il primo disco in cui suona che viene pubblicato, ed è Come Out Fighting Gengis Smith, del cantautore folk Roy Harper. Tra le collaborazioni di rilievo di questo periodo vi sono quella con il trio di Gunter Hampel, assieme a John McLaughlin, e quella nell'album Kwela del jazzista sudafricano Gwigwi Mrwebi, entrambe del 1968.

La prima progressive-band di cui entra a far parte sono i Piblokto di Pete Brown, nel 1969, con i quali incide Art School Dance Goes On Forever nel 1970, poco prima di lasciare il gruppo. Si unisce poi ai Formerly Fat Harry con i quali esegue dei tour e pubblica un album. Nel gennaio del 1971 sostituisce Pip Pyle nei Delivery, un'esperienza che dura qualche mese, e nello stesso anno suona nell'album di debutto del chitarrista di fusion Chris Spedding.[1]

Alla fine del 1971 Allan viene nuovamente chiamato a rimpiazzare Pip Pyle, questa volta nei Gong di Daevid Allen, e sarà in questa band che raggiunge la notorietà con il primo album della 'Trilogia di Radio Gnome Invisible', l'ottimo Flying Teapot, inciso nel 1973. Lascia dopo poco tempo anche i Gong, con cui riprende la collaborazione sostituendo Pierre Moerlen per il tour britannico dopo la pubblicazione a fine 1974 di You; gli vengono quindi trovati stupefacenti alla frontiera francese e le autorità gli negano il visto d'ingresso. Deve quindi rinunciare al prosieguo del tour, sostitutito da Bill Bruford.[3] In seguito collaborerà anche con gli affiliati Mother Gong. Dopo una breve parentesi nella reunion dei Delivery e una collaborazione con la band di Steve Miller e Lol Coxhill, fa parte per un anno dei Paraphernalia della sassofonista Barbara Thompson, assieme al tastierista Peter Lemer.[1]

Tra il 1974 ed il 1975 vi sono le prestigiose apparizioni negli album Rock Bottom e Ruth Is Stranger Than Richard del grande musicista britannico Robert Wyatt, che dichiarerà come Allan sia tra i suoi batteristi bianchi preferiti. Partecipa inoltre al concerto londinese dello stesso Wyatt nel 1974, la cui registrazione viene pubblicata nel 2005 nell'album Theatre Royal Drury Lane 8th September 1974.[1]

Dal 1975 in poi si dedica soprattutto al jazz, collaborando di nuovo con Lemer, Coxhill, i Gong e Miller. Abbandona le scene nel 1979, quando si rende conto degli scarsi margini di guadagno su cui potevano contare i jazzisti britannici di quel momento, e si dedica a diversi studi in campo musicale.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) Biografia di Allan su Calyx, il sito della musica di Canterbury
  2. ^ (EN) Scheda di Flying Teapot www.discogs.com
  3. ^ (EN) Brief Gong history, planetgong.co.uk. URL consultato il 24 aprile 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN156045369 · ISNI: (EN0000 0001 0430 5125 · GND: (DE134899911 · BNF: (FRcb13816854r (data)