You (Gong)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
You
ArtistaGong
Tipo albumStudio
Pubblicazione1974
Durata52:29
Dischi1
Tracce8
GenereRock progressivo[1]
Space rock[2]
Fusion[2]
EtichettaVirgin Records
ProduttoreSimon Heyworth e Gong
Registrazione1974 ai Manor Studios in Oxfordshire, lato A mixato ai Pye Studios di Londra, lato B ai Manor Studios
Gong - cronologia
Album precedente
(1973)
Album successivo
(1975)

You è un album della band di rock progressivo Gong pubblicato dalla Virgin Records nel novembre del 1974.[3] Nella classifica dei 50 migliori album di rock progressivo di tutti i tempi stilata nel 2015 da Rolling Stone, You è stato inserito al 38º posto.[1]

L'album[modifica | modifica wikitesto]

È il terzo album della trilogia The Radio Gnome Invisible dopo Flying Teapot e Angel's Egg.[2] La trilogia è interamente dedicata alla mitologia Gong, il psichedelico mondo immaginario, creato dal frontman Daevid Allen, che sarà ripreso anche in album successivi del gruppo.

You segna un punto di svolta per i Gong; il suono psichedelico non ha più il ruolo principale che aveva avuto negli album precedenti e lascia il posto a un suono più sofisticato che risente delle influenze jazz rock e di quelle space rock di gruppi come i Pink Floyd e gli Hawkwind. Viene definito su Allmusic l'album più spaziale dei Gong, con lunghi passaggi eterei che avrebbero ispirato future generazioni di musicisti space rock. Hanno una parte centrale nella definizione del suono i fiati che spaziano nel jazz di Malherbe e il sinuoso ritmo del basso di Howlett e della batteria di Pierre Moerlen. I testi di Allen rimangono comunque legati al classico stile del gruppo, anche se i riferimenti alla mitologia Gong sono meno frequenti.[2]

La svolta del gruppo e la grande differenza tra la creazione di You e i lavori precedenti è stata così spiegata da Allen:

« Eravamo arrivati alla conclusione che il mio contributo nei lavori precedenti era stato troppo. Era tempo di creare qualcosa tutti assieme, così in maggio abbiamo preso un cottage in Inghilterra, ci abbiamo vissuto per una settimana e tutti assieme abbiamo fatto degli ottimi acidi. Senza nessuna paranoia, è stato un magnifico viaggio e abbiamo suonato tutto il tempo. Eravamo così uniti in queste improvvisazioni registrate, che alla fine della giornata le ascoltavamo e sceglievamo i pezzi che volevamo imparare. »

(D. Allen sul sito dei Gong[3])

In giugno Allen scrive i testi da solo, visto che era l'ultimo album della trilogia da lui creata. Le registrazioni iniziano in luglio e la Virgin lo pubblica in Novembre. Alla fine delle registrazioni, Allen matura la decisione di lasciare il gruppo trovando che la musica è diventata troppo basata sulla tecnica. È inoltre in disaccordo con il proprietario della Virgin, che sollecita una musica più commerciale. L'abbandono dei Gong avviene nell'aprile 1975 insieme alla compagna Gilli Smyth;[4] e senza i suoi fondatori finisce l'epoca d'oro del gruppo.[3]

Reinterpretazioni[modifica | modifica wikitesto]

Steve Hillage ha rielaborato la traccia Master Builder inserendola con il titolo The Glorious Om Riff nel suo album del 1978 Green. Lo stesso brano è stato reinterpretato dal gruppo giapponese di rock psichedelico degli Acid Mothers Temple, i quali ne hanno inciso due lunghe versioni che occupano ciascuna un intero album, IAO Chant From The Cosmic Inferno del 2005 e IAO Chant From The Melting Paraiso Underground Freak Out del 2012.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i testi di Daevid Allen,[3] le musiche come specificato:

Lato A
  1. Thoughts for Naughts -1:32 (Daevid Allen, Tim Blake, Steve Hillage, Mike Howlett, Didier Malherbe e Pierre Moerlen)
  2. A P.H.P.'s Advice -1:47 (Allen, Blake, Hillage, Howlett, Malherbe e P. Moerlen)
  3. Magick Mother Invocation -2:06 (Allen, Blake, Hillage, Howlett, Malherbe, P. Moerlen, Mireille Bauer, Miquette Giraudy, Benoit Moerlen e Gilli Smyth)
  4. Master Builder -6:07 (Allen, Blake, Hillage, Howlett, Malherbe, P. Moerlen, Bauer, Giraudy, B. Moerlen e Smyth)
  5. A Sprinkling of Clouds -8:55 (Allen, Blake, Hillage, Howlett, Malherbe e P. Moerlen)
Lato B
  1. Perfect Mistery -2:29 (Allen, Blake, Hillage, Howlett, Malherbe e P. Moerlen)
  2. The Isle of Everywhere -10:20 (Allen, Blake, Hillage, Howlett, Malherbe e P. Moerlen)
  3. You Never Blow Yr Trip Forever -11:22 (Allen, Blake, Hillage, Howlett, Malherbe, P. Moerlen, Bauer, Giraudy, B. Moerlen e Smyth)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) 38. Gong, 'You' (1974), su rollingstone.com. URL consultato il 23 aprile 2017.
  2. ^ a b c d (EN) David, Ross Smith, You (Radio Gnome Invisible, Vol. 3) – Gong, su allmusic.com, 2011. URL consultato il 23 aprile 2017.
  3. ^ a b c d (EN) Brief Gong history, su planetgong.co.uk. URL consultato il 24 aprile 2017.
  4. ^ (EN) Space rockers reunite on Earth, su independent.co.uk. URL consultato il 24 aprile 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo