La vendetta dell'uomo chiamato Cavallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La vendetta dell'uomo chiamato Cavallo
Titolo originaleThe Return of a Man Called Horse
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1976
Durata129 min
Rapporto2.35:1
Generewestern
RegiaIrvin Kershner
SceneggiaturaJack DeWitt e Dorothy M. Johnson
ProduttoreTerry Morse Jr.
FotografiaOwen Roizman
MontaggioMichael Kahn
MusicheLaurence Rosenthal
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La vendetta dell'uomo chiamato Cavallo (The Return of a Man Called Horse) è un film del 1976 diretto da Irvin Kershner, con protagonista Richard Harris. Il film è il sequel di Un uomo chiamato Cavallo (1970)

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il nobile John Morgan è tornato da anni nella sua Inghilterra, ma non riuscendo a dimenticare il suo passato con la tribù, decide allora di tornare a visitarla. Una volta giunto a destinazione scopre l'amara realtà: sono stati sconfitti dai rivali e hanno abbandonato le loro terre. Dopo una lunga ricerca, li trova rifugiati in una nicchia montana: ora non sono più pugnaci, bensì abbattuti, sospettosi e restii persino ad accettare i doni che ha portato loro. Ricomincia allora a darsi da fare per riacquistare la loro fiducia ed infondere loro il coraggio per risollevarsi. Si sottopone nuovamente al rito iniziatico con le liste di legno conficcate (orizzontalmente) nei pettorali e da strappare dal proprio corpo; quindi è pronto a guidarli verso la riscossa.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema