La grande parata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La grande parata
THE BIG PARADE poster.jpg
Titolo originaleThe Big Parade
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1925
Durata140 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,33 : 1
film muto
Generedrammatico, guerra, sentimentale
RegiaKing Vidor George W. Hill (non accreditato)
SoggettoLaurence Stallings
SceneggiaturaLaurence Stallings e King Vidor (non accreditati); Harry Behn (scenario)
Joseph Farnham (titoli)
ProduttoreIrving Thalberg e King Vidor (non accreditati)
Casa di produzioneKing Vidor's Production
FotografiaJohn Arnold Charles Van Enger (non accreditato)
MontaggioHugh Wynn
Effetti specialiMax Fabian (non accreditato)
MusicheWilliam Axt e David Mendoza (non accreditati)
ScenografiaJames Basevi e Cedric Gibbons (ambientazione) Robert Florey (set)
CostumiEthel P. Chaffin, Robert Florey
Interpreti e personaggi

La grande parata (The Big Parade) è un film muto del 1925 diretto da King Vidor e, non accreditato, George W. Hill.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti del 1917 James "Jim" Apperson viene persuaso dai suoi amici patriottici ad arruolarsi in guerra, sebbene non ne avesse inizialmente alcuna intenzione.

Durante l'addestramento conosce e diventa amico di Slim e Bull. La loro unità viene mandata in Francia e si stanzia in una fattoria nel villaggio di Champillon.

Jim, Slim e Bull sono attratti da Melisande, la figlia della proprietaria della fattoria, che però li respinge. Con il tempo tuttavia si innamora di Jim, nonostante i due non parlino la stessa lingua. Un giorno però Jim riceve una lettera e una fotografia dalla sua fidanzata Justyn: quando Melisande vede la fotografia, scappa via in lacrime.

L'unità di Jim viene presto condotta al fronte e Melisande fa appena in tempo a dargli un bacio d'addio. In battaglia Slim e Bull muoiono per mano del nemico e Jim viene colpito ad una gamba, che gli verrà in seguito amputato fino al ginocchio.

Dopo la fine della guerra Jim torna a casa in America. Justyn e suo fratello Harry si sono innamorati in sua assenza. Jim parla di Melisande alla madre, la quale gli dice di tornare in Francia a cercarla. Quando Jim arriva alla fattoria, Melisandre gli corre fra le braccia.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla King Vidor's Production presentato dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM)

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), il film venne presentato in prima a Los Angeles il 5 novembre 1925.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) John Douglas Eames, The MGM Story Octopus Book Limited, Londra 1975 ISBN 0-904230-14-7
  • (EN) Clive Hirschhorn, The Universal Story, Octopus Books - London, 1983 ISBN 0-7064-1873-5
  • (EN) Jerry Vermilye, The Films of the Twenties, Citadel Press, 1985 - ISBN 0-8065-0960-0
  • La grande parata - Il cinema di King Vidor a cura di Sergio Toffetti e Andrea Morini, Lindau 1994 ISBN 88-7180-106-7

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema