La follia di Roberta Donge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La follia di Roberta Donge
La follia di Roberta Donge (film 1952).JPG
Danielle Darrieux in una scena del film
Titolo originaleLa Vérité sur Bébé Donge
Lingua originalefrancese
Paese di produzioneFrancia
Anno1952
Durata104 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37:1
Generedrammatico
RegiaHenri Decoin
Soggettoda un romanzo di Georges Simenon
SceneggiaturaMaurice Aubergé
ProduttoreAndré Halley des Fontaines
Casa di produzioneUnion Générale Cinématographique (UGC)
FotografiaLéonce-Henri Burel
MontaggioAnnick Millet
MusicheJean-Jacques Grünenwald
ScenografiaJean Douarinou
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La follia di Roberta Donge (La Vérité sur Bébé Donge) è un film del 1952, diretto dal regista Henri Decoin. Il film è tratto dal romanzo La verità su Bébé Donge (1940) di Georges Simenon.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Donge si trova in ospedale dopo essere stato avvelenato dalla moglie Bébé, e ripensa alla sua vita. Il primo incontro con Bébé avviene in occasione del fidanzamento di Félix, suo fratello, con Jeanne, sorella di lei. Nonostante Francesco, ricco industriale conciario, sia un dongiovanni e Bébé non sia all'oscuro della cosa, i due si sposano consapevoli di non amarsi poi troppo ma con la speranza di poter vivere un futuro roseo. Dopo una decina di anni però Bébé è completamente disillusa e avvelena il marito, Francesco comprende troppo tardi gli errori commessi ma nonostante le cure muore. La polizia arriva nella villa per arrestare la donna che si consegna come un automa, ben consapevole del destino che la attende.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema