La doppia vita di Andy Hardy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La doppia vita di Andy Hardy
Titolo originaleAndy Hardy's Double Life
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1942
Durata92 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37 : 1
Generecommedia
RegiaGeorge B. Seitz
Soggettodai personaggi creati da Aurania Rouverol
SceneggiaturaAgnes Christine Johnston
Casa di produzioneMetro-Goldwyn-Mayer (MGM) (controlled by Loew's Incorporated)
FotografiaGeorge J. Folsey e John J. Mescall (con il nome John Mescal)
MontaggioGene Ruggiero
ScenografiaCedric Gibbons e William Ferrari (direttore artistico associato) Edwin B. Willis: arredatore
Interpreti e personaggi

La doppia vita di Andy Hardy (Andy Hardy's Double Life) è un film del 1942 diretto da George B. Seitz.

Fu la terza apparizione sullo schermo per Esther Williams, messa sotto contratto nel 1942 dalla MGM che, all'inizio, le affidò ruoli di vario genere, cercando di scoprire come utilizzare al meglio le sue potenzialità di attrice.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM) (controlled by Loew's Incorporated). Venne girato a Culver City, negli studi Metro-Goldwyn-Mayer al 10202 di W. Washington Blvd[1] dall'8 giugno al luglio 1942[2].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), il film uscì nelle sale cinematografiche USA nel dicembre 1942. L'11 febbraio 1943, venne presentato a New York, distribuito poi in tutto il mondo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema