L'affare Goshenko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'affare Goshenko
Titolo originaleL'Espion
Paese di produzioneFrancia, Germania
Anno1966
Durata106 min.
Generethriller
RegiaRaoul Lévy
SoggettoPaul Thomas
SceneggiaturaRaoul Lévy
ProduttoreRaoul Lévy
FotografiaRaoul Coutard
MontaggioRoger Dwyre Albert Jurgenson
MusicheSerge Gainsbourg
ScenografiaPierre Guffroy
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'affare Goshenko (L'Espion) è un film diretto da Raoul Lévy.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il professor Bower viene inviato in Unione Sovietica dai servizi segreti americani per incontrare il professor Goshenko, apparentemente disposto a divulgare alcune informazioni di carattere scientifico.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta dell'ultimo film di Raoul Lévy, che partecipò anche alla stesura della sceneggiatura, ricavata da un soggetto di Paul Thomas. Il film rappresenta inoltre anche l'ultima interpretazione di Montgomery Clift, destinato a morire da lì a poco.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema