Kia Ceed

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kia Ceed
Kia Ceed - Mondial de l'Automobile de Paris 2018 - 005.jpg
Descrizione generale
Costruttore Corea del Sud  Kia Motors
Tipo principale Berlina 2 volumi
Altre versioni Familiare
Shooting-brake
Produzione dal 2018
Sostituisce la Kia Cee'd
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4310 mm
Larghezza 1800 mm
Altezza 1450 mm
Passo 2650 mm
Altro
Assemblaggio Žilina, Slovacchia
Stile Peter Schreyer
Stessa famiglia Kia XCeed
Hyundai i30
Kia Ceed - Mondial de l'Automobile de Paris 2018 - 008.jpg

La Kia Ceed (stilizzato CEED) è un'autovettura costruito dalla casa automobilistica sudcoreana Kia Motors dal 2018.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Una Kia Ceed SW

Il nome Ceed (nome in codice: K3) è un acronimo che sta per Community of Europe with European Design.[1]

Costruito in Slovacchia, la vettura è stata presentata al Salone di Ginevra 2018 in versione berlina 5 porte e station wagon. Al salone di Parigi del 2018, viene presentata la versione sportiva denominata Kia Ceed GT, equipaggiata con un motore turbocompresso a benzina a quattro cilindri da 1,6 litri con potenza di 204 CV e 264 Nm di coppia.

Alla classica versione station wagon, viene affiancata una variante shooting brake denominata ProCeed. La versione a tre porte, prodotta nella passata generazione, non viene più proposta.

Una Kia ProCeed

La Ceed è costruito su una nuova piattaforma denominata "K2" (condivisa con il pianale della Hyundai i30 di terza generazione) che consente alla vettura di essere alimentata attraverso varie motorizzazioni, che vanno da quelle a combustione interna, ibride e elettriche.

La Ceed è stata disegnata e progettata in Europa appositamente per essere venduta nel mercato del vecchio continente dal team guidato da Peter Schreyer presso il centro di stile europeo Kia a Francoforte. Esteticamente il design si caratterizza per la griglia anteriore chiamata "Tiger nose", in linea con gli altri modelli del marchio.

Alla fine 2019 è stata presentata una versione ibrida ricaricabile. Questa versione è alimentata da un'unità a benzina da 1,6 GDI abbinata a un motore elettrico. I due propulsori combinati insieme sviluppano una potenza di 141 CV scaricati sulle ruote anteriori tramite un cambio a doppia frizione a 6 marce. L'autonomia dichiarata nella sola modalità elettrica è di 60 chilometri.

A febbraio 2019 la Ceed ha vinto il premio iF Design Product Awards. A marzo viene classifica terza al concorso Auto dell'anno. A luglio dello stesso anno è stata premiata ai Red Dot Design Award.

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

1,4 MPi 100 1.0 T-Gdi 120 1.4 T-Gdi 140 1.6 T-Gdi 204 1.6 CRDi 115 1.6 CRDi 136 1.6 T-Gdi 141
Alimentazione benzina diesel ibrido benzina
Tipologia motore 4 cilindri 3 cilindri 4 cilindri 4 cilindri
Cilindrata (cm³) 1368 998 1353 1598 1582 1598
Potenza massima CV (kW) 100 120 140 204 115 136 105 (benzina) + 60 (elettrico)
Coppia massima (Nm) 172 242 265 280 265
Velocità massima (km/h) 190 210 (206) 192 (192) 200 (200)
0- 100 km/h (s) 11.1 8.9 (9.2) 10,9 (10,9) 10,2 (9,9)
Consumo urbano/ extraurbano/misto (in l/100 km )

6.5 / 5.0 / 5.6 7.5 / 5.0 / 5.9

(6.7 / 5.0 / 5.7)

4.4 / 3.7 / 4.1

(4.5 / 3.9 / 4.3)

4.7 / 4.0 / 4.3

(4.4 / 4.0 / 4.2)

Emissioni di CO 2 (in g/km) 128 132 (127) 108 (108) 110 (110)
Peso a vuoto (kg UE) 1352 1380 1449 1449
Normativa antinquinamento Euro 6d Temp

- in parentesi i dati rilevati con cambio automatico a 7 marce

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Caradisiac.com, Salon de Genève 2018 - Kia donne un avant-goût de la nouvelle Ceed, su Caradisiac.com. URL consultato il 18 febbraio 2020.
  2. ^ Copia archiviata, su auto-mag.info. URL consultato il 18 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 1º aprile 2019).
  3. ^ 2019 Red Dot Awards, triplice trionfo per il design Kia - Attualità, su ANSA.it, 2 aprile 2019. URL consultato il 18 febbraio 2020.
  4. ^ https://wheels.iconmagazine.it/novita/news/kia-ceed-if-design-award-2019

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili