Journey to the Lost City

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Journey to the Lost City
Titolo originaleJourney to the Lost City
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti
Anno1960
Durata95 minuti
Generedrammatico, avventura
RegiaFritz Lang

Journey to the Lost City è un film antologico del 1960, fusione di due film diretti da Fritz Lang l'anno precedente. Fu distribuito nel mese di ottobre con questo titolo negli Stati Uniti e in Gran Bretagna col titolo di Tiger of Bengal dalla casa produttrice American International che fuse, in un'unica versione di novantacinque minuti, i due film di Fritz Lang La tigre di Eschnapur (1959) e Il sepolcro indiano (1959), ciascuno della durata di un'ora e quaranta minuti.[1][2]

Fritz Lang commentò questa operazione con Peter Bogdanovich, nella intervista rilasciatagli nel 1968: «Perciò le lascio immaginare come si presentava. Aveva però un titolo molto bello: Journey to the Lost City (Viaggio nella città perduta)»[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lotte H. Eisner, Fritz Lang, Mazzotta, Milano 1978, pag.360.
  2. ^ Stefano Socci, Fritz Lang, Il castoro cinema, Milano 1995, pag. 123.
  3. ^ Peter Bogdanovich, Il cinema secondo Fritz Lang, Parma, Pratiche Editrice, 1988, pag.102.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema